Brian Laundrie e Gabby Petito al loro primo appuntamento, foto Instagram di Gabby Petito
Brian Laundrie e Gabby Petito al loro primo appuntamento, foto Instagram di Gabby Petito

Roma, 20 settembre 2021 - È ormai certo: il corpo trovato questa domenica a Teton, nel Wyoming, sarebbe quello di Gabby Petito, l'influencer americana scomparsa alla fine dell'estate. Bisognerà aspettare la fine dell'autopsia per avere la conferma della morte ma l'FBI, nella persona dell'agente senior Charles Jones, ha già esteso pubblicamente le condoglianze alla famiglia di Gabby: il cadavere e la descrizione della ragazza si somigliano paurosamente. Il giallo sulla vicenda, però, non è risolto. Ancora non si sa perché la 22enne influencer si sia allontanata da Brian Laundrie, fidanzato con cui era in viaggio, perché lui sia tornato a casa da solo e dove sia finito nel frattempo. Da qualche giorno, infatti, risulta scomparso anche lui.

Aggiornamento: Gabby Petito, svolta nelle ricerche del fidanzato

Gabby Petito è stata uccisa: i risultati dell'autopsia

Sommario

Chi è Brian Laundrie

Al momento di partire per 'Van Life', un viaggio attraverso gli Stati Uniti a bordo di un camper, Gabrielle 'Gabby' Petito aveva appena 22 anni, oltre 750mila follower su Instagram e un fidanzato, Brian Laundrie, 23 anni. Anche lui influencer con 221mila follower, la primissima foto del suo profilo social è proprio con Gabby: datata 2 luglio 2020, sono sorridenti e mangiano sushi. Brian è un artista, ama fare escursioni e nella sua biografia scrive: "Meglio essere morsi da un insetto che ricevere il lavaggio del cervello dei media". Entrambi amanti della 'wild life', i due volevano realizzare un documentario sulla vita nei camper. Avevano pensato a tutto, dal profilo Instagram di lui si arriva anche a un sito internet dedicato: 'Nomadic Statik, follow our Journey, Gabby + Brian', segui il nostro viaggio. Partiti in primavera, postavano regolarmente foto e video delle città visitate.

La scomparsa di Gabby

Sul finire di agosto, di Gabby non si sa più nulla: l'ultimo post sul suo profilo riporta la data del 26, nessun luogo e la didascalia 'Buon Halloween'. I suoi genitori cercano di contattarla, ma lei non risponde. Brian, invece, ricompare da solo a North Port, in Florida, il 1 settembre. Fuori dalla casa dove viveva con Gabby e i genitori c'è il van con cui stavano viaggiando. L'11 settembre i genitori della ragazza ne denunciano la scomparsa, le forze dell'ordine si rivolgono a Brian per sapere cosa sia successo ma lui invoca il quinto emendamento: il diritto a non rispondere alle domande della polizia. "Credo che Brian e le persone intorno a lui possano avere delle informazioni - dice Todd Garrison, capo della polizia di North Port - le stiamo supplicando di farsi avanti". La scorsa settimana arriva una piccola svolta: un video, reso pubblico dalla polizia di Moab, Utah, in cui si percepisce tensione tra Gabby e Brian. Nel filmato, risalente a luglio, si vede Gabby visibilmente scossa, dentro una macchina: degli agenti sono intervenuti dopo aver ricevuto la segnalazione di una violenta lite tra lei e il ragazzo fuori da un negozio. I due rassicurano, sono "innamorati e fidanzati", però quella notte la polizia decide sia meglio separarli: Brian si sistema in un hotel, Gabby rimane sul camper. Un mese dopo, Gabby scompare. Ieri, nel Wyoming, viene ritrovato un corpo, il suo al 99%.

Domande senza risposta

Qualche giorno prima del ritrovamento del cadavere, anche Brian Laundrie scompare nel nulla. Dopo essere tornato a casa, in Florida, il 1 settembre ed essersi rifiutato di fornire informazioni alla polizia su Gabby, ora è uno degli uomini più ricercati negli Stati Uniti. "Brian non è scomparso - ha attaccato l'avvocato della famiglia Petito -  si sta nascondendo. Si è rifiutato di dire perché si siano separati o dove abbia visto per l'ultima volta Gabby. Sono domande cruciali cui solo lui può rispondere". I genitori di Brian, che al momento è considerato una 'persona di interesse' ma non è stato ancora incriminato, affermano di non sapere dove sia.

Questo triste giallo sta commuovendo tutti gli Stati Uniti. I commenti sotto l'ultimo post Instagram di Gabby si dividono tra il cordoglio e le ipotesi secondo cui non sia stata lei a pubblicare le ultime foto: "Stavano viaggiando attraverso la campagna e i parchi naturali del Pase - si legge - e di punto in bianco ricompaiono in mezzo alla civilità con una didascalia generica. Non è stata Gabby a caricare queste immagini". Se così fosse, la sua scomparsa - o la sua morte, se l'autopsia confermerà che il corpo ritrovato è di Gabby - potrebbe essere avvenuta addirittura prima della fine di agosto. Un ultimo dettaglio. Pare che il motivo della lite tra Brian e Gabby nello Utah fosse una tendenza ossessivo-compulsiva di lei per la pulizia nel van: Brian, poi, disse a un poliziotto che soffriva dello stesso problema mentale.