Raffaella Carrà (Ansa)
Raffaella Carrà (Ansa)

Roma, 6 luglio 2021 - Sarà un addio lungo tre giorni quello a Raffaella Carrà. Una scomparsa accolta da commozione in Italia e all'estero, testimoniata da un fiume di articoli, ritratti, omaggi e ricordi.  Sono in programma per venerdì 9 luglio i funerali della Raffa nazionale, icona della tv italiana ed europea morta ieri all'età di 78 anni secondo indiscrezioni di stampa per un tumore al polmone. Le esequie cominciano domani con un corteo funebre, quindi giovedì la camera ardente in Campidoglio, mentre venerdì in Santa Maria in Ara Coeli a Roma, l'orario è fissato per le 12. Tre giorni di lutto per permettere agli italiani di dare l'addio alla signora della tv, che in 60 anni ha rivoluzionato il costume del nostro Paese.

Il programma delle esequie

- Mercoledì 7 luglio: ore 16.00 partenza corteo funebre da Via Nemea 21. Il corteo farà le seguenti tappe, dove si fermerà un minuto per il pubblico saluto all'artista: - Auditorium Rai del Foro Italico (largo Lauro de Bosis) - Rai di Via Teulada 66 - Teatro delle Vittorie - Rai di Viale Mazzini 14 - Campidoglio (Sala Protomoteca). L'apertura della camera ardente sarà alle ore 18.00 e si protrarrà fino a mezzanotte. L'ingresso sarà dalla Cordonata e poi, attraverso Piazza del Campidoglio e la scalinata del Vignola, accesso alla Sala Protomoteca. 

- Giovedi 8 luglio: la camera ardente sarà aperta dalle 8 alle 12 e poi dalle ore 18 a mezzanotte.

- Venerdì 9 luglio: alle ore 12 si terrà la funzione funebre presso la chiesa di Santa Maria in Ara Coeli, sempre su Piazza del Campidoglio.

Il corteo in diretta tv

Alle 15.50, a cura del Tg1, andrà in onda ''Ciao Raffaella'', telecronaca del corteo funebre (partenza dall'abitazione della Carrà e soste nei principali presidi Rai per concludersi in Campidoglio con l'apertura della Camera Ardente). Conduce Emma D'Aquino, regia di Giorgia Tranquilli.

L'ultimo desiderio: "Una bara di legno grezzo e un'urna"

Japino ai fan: saluto virtuale a Raffaella

Per venerdì alle 12 Sergio Japino, a lungo compagno, amico e collaboratore di Raffaella Carrà, ha chiesto a tutti i suoi fan, in Italia, nel mondo, nelle chiese dei piccoli paesini come in quelle delle grandi città, di darsi appuntamento, per offrire tutti insieme l'ultimo saluto virtuale a Raffaella. 

L'omaggio degli Azzurri

Anche agli Europei, durante Italia-Spagna, va in scena un omaggio a Raffaella Carrà, amata in entrambe le nazioni. La Federcalcio italiana ha richiesto alla Uefa di inserire nella playlist da riprodurre nel riscaldamento di Wembley la canzone: "A far l`amore comincia tu", uno dei suoi brani più amati, in Italia e nel mondo. Ecco il commento del presidente Gravina: "La scomparsa di un`icona come Raffaella Carrà - dichiara il presidente della Figc Gabriele Gravina - donna innovativa e artista straordinaria, ha colpito tutti. Prima di Italia-Spagna, la sua partita, vogliamo ricordarla con allegria, ascoltando insieme la sua musica carica di energia". 

Pausini: lutto nazionale

"Mi piacerebbe molto che il nostro Paese le fosse riconoscente per tutto ciò che ha rappresentato per noi e nel mondo, dedicandole un doveroso lutto nazionale - twitta Laura Pausini - Il sogno di fare un programma tv io e lei, in Italia e in Spagna, di cui abbiamo parlato qualche tempo fa, non lo potrò più realizzare - scrive la cantante - Ma sono comunque grata di essere nata in questa epoca e averla potuta ammirare, prendere da esempio, idolatrare. Raffaella Carrà è una donna importante per il nostro Paese, per il peso artistico, la sua volontà, l'impegno, il sacrificio, la sua passione. Sempre elegante, mai volgare. Uno 'spettacolo di persona'. Continuo ad essere molto triste - aggiunge Laura Pausini - Ma il suo ricordo per me, anche nella mia vita personale per ciò che ho condiviso con lei, non svanirà mai".

Milly Carlucci e Giulio Rapetti (Mogol) hanno chiesto di intitolarle l'Auditorium Rai del Foro Italico: in veste di presidente Siae, Mogol ha scritto a questo proposito al Presidente Marcello Luigi Foa, all'Ad Fabrizio Salini e al Cda della Rai. 

I saluti di Vip e fan da tutto il mondo

false

Intanto i saluti per Raffaella Carrà continuano nelle maniere più originali: fra gli altri, sulla spiaggia di uno stabilimento balneare di Marina di Pietrasanta (Lucca), in Versilia è stata tracciata a caratteri cubitali la scritta "Ciao Raffaella"; in Argentina è diventato virale (ha già oltre mezzo milione di visualizzazioni) un video, rilanciato dal presentatore televisivo e radiofonico Javi Fernandez, in cui sono riprese persone comuni che ballano e cantano al ritmo  di 'Fiesta". All'Argentario sono comparsi manifesti funebri: "Era una di noi".
Non sono mancati inoltre gli omaggi floreali (consegnati spesso al portiere) lasciati davanti al comprensorio dove abitava da oltre 40 anni Raffaella Carrà: da Paola Saluzzi che porta un grande girasole, a due fans quarantenni con un bouquet di rose e fiorellini gialli: "Era il colore che amava - spiegano - Ieri siamo rimasti sconvolti alla notizia, ci ha accompagnato per tutta la vita con i suoi programmi". 
Arriva anche Massimo Lopez: "Mi dispiace tantissimo proprio perché i ricordi sono tanti. Abbiamo avuto con lei dei bei trascorsi, come Trio è stata la prima ad ospitarci in una trasmissione televisiva. Ricordo la sua eleganza, la sua classe, l'amicizia, la disponibilità, la gentilezza, mi manca tantissimo - spiega l'attore -. Mancherà un grande punto di riferimento, è un altro modello importante che se ne va. Mancherà a tutti, ai piccoli e grandi alle persone più anziane, a tutto il suo pubblico che l'ha tanto amata". 
Per Adolfo, il giornalaio di Piazza Giuochi Delfici, che da decenni aveva la conduttrice come cliente ("qui alcuni di noi sapevano che stesse male"), Raffaella Carrà "è per la tv quello che Mina è per la musica o Alberto Sordi per il cinema - spiega -. Era poi una persona molto gentile, mancherà a tutti". 


L'omaggio della tv e gli ascolti

Ieri sera è stato molto seguito in tv il lungo omaggio alla mitica Raffaella Carrà: su Rai1 la prima puntata di Carràmba! Che sorpresa, in onda dalle 21.55 alle 23.39, ha registrato 2 milioni 581 mila telespettatori e il 13.78% di share. In precedenza dalle 20.38 era andato in onda Techetechetè Grazie Raffaella che aveva appassionato 4 milioni 509 mila con il 19.5% di share e in seguito un'altra puntata di Techetechetè con 2 milioni 756 mila (12.93%). Anche Blob su Rai3 omaggia la diva del Tuca Tuca: in 975 mila lo hanno seguito con il 5.5% di share. In seconda serata su Rai3 per A raccontare comincia tu il 7.8% di share e 489 mila spettatori mentre su Canale5 per l'omaggio alla Carrà in Speciale Tg5 993 mila telespettatori (21.2%)..