Freddo polare sulla Svezia: -43 gradi. Centinaia di auto bloccate, traffico in tilt

Temperature record da un quarto di secolo, venti di burrasca e neve: la Svezia e la Finlandia sono investite da un freddo estremo, lasciando migliaia di persone senza elettricità e bloccate nelle auto. Una valanga ha ucciso una donna e il suo bambino.

Freddo polare sulla Svezia: -43 gradi. Centinaia di   auto bloccate, traffico in tilt

Freddo polare sulla Svezia: -43 gradi. Centinaia di auto bloccate, traffico in tilt

Freddo estremo, tempeste di neve e venti di burrasca stanno investendo da giorni la regione scandinava, lasciando migliaia di persone senza elettricità, e altre bloccate per diverse ore nelle loro auto lungo le autostrade intasate e innevate. La Svezia è il Paese più colpito, con temperature record che non si vedevano da un quarto di secolo: meno 43,6 gradi centigradi registrati in Lapponia, nel profondo nord. Il gelo, proveniente dalla regione artica, sta mettendo a dura prova tutto il Paese, dal nord a sud, con i trasporti in tilt, mentre nella vicina Finlandia una valanga non ha risparmiato una donna e il suo bambino che travolgendoli in un abbraccio mortale. Per la polizia finlandese i due erano reduci di un’escursione sugli sci che si è rivelata fatale.