Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Salute

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Frecce tricolori a Terracina, aereo cade in mare. "Morto il pilota"

Recuperato il cadavere. La fidanzata, presente in tribuna durante lo show, è stata colta da malore

Ultimo aggiornamento il 24 settembre 2017 alle 23:39
Frecce Tricolori, caccia precipita in mare a Terracina (Ansa)

Terracina, 24 settembre 2017 - Tragedia a Terracina, dove durante un'esibizione delle Frecce Tricolori un aereo Eurofighter dell'Aeronautica militare è caduto in mare intorno alle 17. Il pilota è morto, il cadavere è stato recuperato in mare circa un'ora dopo. La vittima è Gabriele Orlandi, un 36enne di Cesena, in forza al Reparto Sperimentale dell'Aeronautica militare italiana. "Ancora sconosciute" le cause dell'incidente, riferisce l'Aeronautica militare. Terracina, il video dell'Eurofighter che precipita in mareTerracina, il saluto dei colleghi al pilota caduto è commovente

VIDEO / ATTENZIONE, LE IMMAGINI CHE SEGUONO POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITA'

Alle operazioni di soccorso hanno partecipato i vigili del fuoco con elicottero, nucleo Saf e sommozzatori. A quanto si apprende, il pilota non si sarebbe lanciato con il paracadute, abbandonando il velivolo. La fidanzata del pilota, in tribuna per assistere allo show - sembrea insieme ai genitori delle vittima -, è stata colta da malore. All'esibizione partecipavano le Frecce Tricolori, ma il caccia precipitato faceva parte invece del reparto sperimentale di volo di Pratica di Mare. 

"Il caccia stava facendo dei volteggi da solo e, arrivato quasi al termine dell'esibizione, si è schiantato in mare di punta, come se il motore avesse perso potenza - racconta uno spettatore che ha assistito all'accaduto -. Non si è sentito un botto, ma il motore che continuava ancora a girare per un pò quando il velivolo è finito sott'acqua".

Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, sono stati subito informati dell'accaduto e "si uniscono al Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli nell'esprimere vicinanza e cordoglio alla famiglia ed alle persone piu' care e vicine al giovane pilota". Condoglianze anche dal ministro degli Esteri, Angelino Alfano.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.