Lunedì 15 Luglio 2024

Fratellini uccisi a Ono San Pietro, condannato il papà killer: ergastolo per Pasquale Iacovone

La mamma di Davide e Andrea: "Posso dire di avere ottenuto un pò di giustizia, ma non basta. Se mi avessero ascoltato prima, avrei ottenuto giustizia e oggi avrei ancora i miei piccoli"

Davide e Andrea, morti il 16 luglio 2013 a Ono San Pietro

Davide e Andrea, morti il 16 luglio 2013 a Ono San Pietro

Brescia, 19 dicembre 2014 - Pasquale Iacovone condannato all'ergasto per aver ucciso il 16 luglio 2013 i due figli di sette e undici anni a Ono San Pietro. I piccoli morirono carbonizzati nell'incendio che l'uomo appiccò nella abitazione dove si trovava con i due bambini, che aveva avuto dalla donna dalla quale si era separato. La sentenza è stata emesso al termine del processo con rito abbreviato.  Accolta la richiesta dell'accusa. Il legale di Iacovone, l'avvocato Gerardo Milani, aveva chiesto per il suo assistito l'assoluzione, contestando la perizia psichiatrica

In lacrime la mamma di Erica Patti, la mamma di Davide e Andrea. "Oggi posso dire di avere ottenuto un pò di giustizia, ma non basta - ha dichiarato -. Se mi avessero ascoltato prima, avrei ottenuto giustizia e oggi avrei ancora i miei piccoli. Lui è stato condannato all'ergastolo, ma io oggi tornerò ancora a piangere sulla tomba dei miei bambini. Ora - ha aggiunto Erica Patti - inizia la mia battaglia per evitare che altre donne e altri bambini possano fare la fine di Davide e Andrea»