Franca, 100 anni, e Carlo A. Ciampi
Franca, 100 anni, e Carlo A. Ciampi

"Noi gli vogliamo bene, gliene abbiamo sempre voluto. Vogliamo bene anche a sua moglie. Fu mio marito a volerlo con sé, e anche io dissi la mia (...). È una parte di noi. Parlo al plurale maiestatis perché Carlo è come se stesse sempre ancora vicino a me".

Così, a proposito del premier incaricato Mario Draghi in un’intervista a Il Foglio, parla Franca Pilla, 100 anni, vedova di Carlo Azeglio Ciampi. Secondo la moglie del presidente emerito scomparso il 16 settembre 2016, Draghi "sistemerà la nostra patria, ne sono sicura", afferma. E prosegue: "Fu Carlo a richiamarlo dall’America, mi sembra proprio, ora non mi vorrei sbagliare, ma sono sicura che andò così.

“Lady Franchezza“ – così la chiamano i quirinalisti – ha estrema fiducia nel presidente incaricato e nell’esecutivo che verrà: "Sono sicura che Mario ce la farà, rimetterà in ordine l’Italia, sistemerà la nostra povera patria sconvolta dal virus". E spiega: "Ha le forze giuste per riuscirci (...), me lo sento, ne sono sicura anzi".

Dall’alto dei suoi 100 anni, donna Franca non si sofferma troppo a parlare con il giornalista, perché – spiega – "il dottore ha detto che non posso stancarmi". Ma ci tiene a precisare in chiusura: "Si ricordi quanto le ho detto su Mario Draghi: ce la farà, noi gli vogliamo bene".

red.pol.