Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
21 nov 2022

Triplice femminicidio di Prati

21 nov 2022
Giandavide De Pau, l'uomo fortemente sospettato di essere l'autore del triplice femminicidio, lascia la Questura per essere trasferito al carcere di Regina Coeli, Roma,
Giandavide De Pau, l'uomo fortemente sospettato di essere l'autore del triplice femminicidio, lascia la Questura per essere trasferito al carcere di Regina Coeli, Roma,
Giandavide De Pau, l'uomo fortemente sospettato di essere l'autore del triplice femminicidio, lascia la Questura per essere trasferito al carcere di Regina Coeli, Roma,
Una candela, un angioletto di ceramica e un vasetto con dei fiori di fronte alla porta rossa di Martha Castano Torres, una delle tre donne uccise giovedì a Roma, 19 novembre 2022.
Una candela, un angioletto di ceramica e un vasetto con dei fiori di fronte alla porta rossa di Martha Castano Torres, una delle tre donne uccise giovedì a Roma, 19 novembre 2022.
Un fermo immagine del documentario "L'uomo nero" andato su La7, in cui si vedono discutere il boss di Mafia Capitale Massimo Carminati (con camicia blu) e Michele Senese (con gilet blu), capo clan della famiglia omonima d'origine napoletana, accompagnato dal suo guardaspalle Giandavide De Pau (con la camicia chiara), il 30 aprile 2013
Un fermo immagine del documentario "L'uomo nero" andato su La7, in cui si vedono discutere il boss di Mafia Capitale Massimo Carminati (con camicia blu) e Michele Senese (con gilet blu), capo clan della famiglia omonima d'origine napoletana, accompagnato dal suo guardaspalle Giandavide De Pau (con la camicia chiara), il 30 aprile 2013
Giandavide De Pau, l'uomo fortemente sospettato di essere l'autore del triplice femminicidio, lascia la Questura per essere trasferito al carcere di Regina Coeli, Roma,
Giandavide De Pau, l'uomo fortemente sospettato di essere l'autore del triplice femminicidio, lascia la Questura per essere trasferito al carcere di Regina Coeli, Roma,
Giandavide De Pau, l'uomo fortemente sospettato di essere l'autore del triplice femminicidio, lascia la Questura per essere trasferito al carcere di Regina Coeli, Roma,
Giandavide De Pau, l'uomo fortemente sospettato di essere l'autore del triplice femminicidio, lascia la Questura per essere trasferito al carcere di Regina Coeli, Roma,
Giandavide De Pau, l'uomo fortemente sospettato di essere l'autore del triplice femminicidio, lascia la Questura per essere trasferito al carcere di Regina Coeli, Roma,
Giandavide De Pau, l'uomo fortemente sospettato di essere l'autore del triplice femminicidio, lascia la Questura per essere trasferito al carcere di Regina Coeli, Roma,
Due rose per le due donne e escort uccise a via Riboty, giovedì a Roma, 19 novembre 2022
Due rose per le due donne e escort uccise a via Riboty, giovedì a Roma, 19 novembre 2022
Due rose per le due donne e escort uccise a via Riboty, giovedì a Roma, 19 novembre 2022
Un fermo immagine del documentario "L'uomo nero" andato su La7, in cui si vedono discutere il boss di Mafia Capitale Massimo Carminati (con camicia blu) e Michele Senese (con gilet blu), capo clan della famiglia omonima d'origine napoletana, accompagnato dal suo guardaspalle Giandavide De Pau (con la camicia chiara), il 30 aprile 2013
Un fermo immagine del documentario "L'uomo nero" andato su La7, in cui si vedono discutere il boss di Mafia Capitale Massimo Carminati (con camicia blu) e Michele Senese (con gilet blu), capo clan della famiglia omonima d'origine napoletana, accompagnato dal suo guardaspalle Giandavide De Pau (con la camicia chiara), il 30 aprile 2013
Un fermo immagine del documentario "L'uomo nero" andato su La7, in cui si vedono discutere il boss di Mafia Capitale Massimo Carminati (con camicia blu) e Michele Senese (con gilet blu), capo clan della famiglia omonima d'origine napoletana, accompagnato dal suo guardaspalle Giandavide De Pau (con la camicia chiara), il 30 aprile 2013
Un fermo immagine del documentario "L'uomo nero" andato su La7, in cui si vedono discutere il boss di Mafia Capitale Massimo Carminati (con camicia blu) e Michele Senese (con gilet blu), capo clan della famiglia omonima d'origine napoletana, accompagnato dal suo guardaspalle Giandavide De Pau (con la camicia chiara), il 30 aprile 2013
Un bigliettino lasciato con una candela, un angioletto di ceramica e un vasetto con dei fiori di fronte alla porta rossa di Martha Castano Torres, una delle tre donne uccise giovedì a Roma, 19 novembre 2022.
Un bigliettino lasciato con una candela, un angioletto di ceramica e un vasetto con dei fiori di fronte alla porta rossa di Martha Castano Torres, una delle tre donne uccise giovedì a Roma, 19 novembre 2022.
Un bigliettino lasciato con una candela, un angioletto di ceramica e un vasetto con dei fiori di fronte alla porta rossa di Martha Castano Torres, una delle tre donne uccise giovedì a Roma, 19 novembre 2022.
Uomini della scientifica eseguono i rilievi nel palazzo in via Augusto Riboty dove due escort cinesi sono state trovate morte, Roma, 17 novembre 2022.
Uomini della scientifica eseguono i rilievi nel palazzo in via Augusto Riboty dove due escort cinesi sono state trovate morte, Roma, 17 novembre 2022.
Uomini della scientifica eseguono i rilievi nel palazzo in via Augusto Riboty dove due escort cinesi sono state trovate morte, Roma, 17 novembre 2022.
Uomini della scientifica eseguono i rilievi nel palazzo in via Augusto Riboty dove due escort cinesi sono state trovate morte, Roma, 17 novembre 2022.
Uomini della scientifica eseguono i rilievi nel palazzo in via Augusto Riboty dove due escort cinesi sono state trovate morte, Roma, 17 novembre 2022.
Uomini della scientifica eseguono i rilievi nel palazzo in via Augusto Riboty dove due escort cinesi sono state trovate morte, Roma, 17 novembre 2022.
++ C'è un sospettato per i tre 
Uomini della scientifica eseguono i rilievi nel palazzo in via Augusto Riboty dove due escort cinesi sono state trovate morte, Roma, 17 novembre 2022.
++ C'è un sospettato per i tre 
Uomini della scientifica eseguono i rilievi nel palazzo in via Augusto Riboty dove due escort cinesi sono state trovate morte, Roma, 17 novembre 2022.
++ C'è un sospettato per i tre Uomini della scientifica eseguono i rilievi nel palazzo in via Augusto Riboty dove due escort cinesi sono state trovate morte, Roma, 17 novembre 2022.
La polizia scientifica esegue i rilievi nell'appartamento in via Durazzo dove è stata trovata morta la colombiana sessantacinquenne Marta Castano Torres. Roma, 17 novembre 2022
La polizia scientifica esegue i rilievi nell'appartamento in via Durazzo dove è stata trovata morta la colombiana sessantacinquenne Marta Castano Torres. Roma, 17 novembre 2022
La polizia scientifica esegue i rilievi nell'appartamento in via Durazzo dove è stata trovata morta la colombiana sessantacinquenne Marta Castano Torres. Roma, 17 novembre 2022