Cronaca

Un paesaggio sepolto dal bianco. Metri di neve e cumuli più alti delle persone: uno scenario da film. Le immagini dell'ondata di maltempo che ha colpito il Nord Ovest delle Alpi sono incredbili. Cervinia e il Colle di Sestriere sono letteralmente sommerse, dopo una nevicata che è durata oltre 48 ore, preceduta, nei giorni scorsi, da un'altra altrettanto importante. Momenti di paura ieri, proprio al Sestriere, dove in serata una slavina ha colpito un condominio. La neve ha invaso i piani bassi dell'edificio ora dichiarato inagibile e sono state 69 le persone evacuate, come informa la Protezione civile. "Ho visto la paura negli occhi della gente, poteva essere un disastro", ha detto all'Agi Michele Belmondo, operatore della Croce Rossa di Susa, tra i soccorritori che stanotte sono sul posto. "Nei primi due piani dell'edificio - racconta - la neve ha completamente invaso i corridoi, spaccando vetri, porte e serramenti. Per fortuna la struttura portante pare non abbia subito danni, mentre ho visto lesioni sui muri divisori. I soccorsi sono continuati fino alle 3 del mattino. Si pensava ci fosse un disperso, così sono state bonificate tutte le aree dello stabile con l'impiego delle unità cinofile". Attese altre valanghe anche nella giornata odierna

Previsioni meteo: dopo la super neve sulle Alpi, nubifragi al Centro Sud

Sestriere sepolto da neve, donna muore sull'ambulanza bloccata

TUTTI I VIDEO Maltempo, il viaggio per raggiungere Sestriere

Sestriere, gente che spala sui tetti e mezzi bloccati

Slavina su case a Sestriere

Sport Tech Benessere Moda Magazine