Cronaca

E' il momento del silenzio. Del ricordo e della sofferenza che si rinnova. Genova si è fermata questa mattina per rendere omaggio alle 43 vittime del crollo del ponte Morandi. In via Fillak, il cuore della zona rossa, si incontrano i parenti di chi ha perso la vita il 14 agosto: si stringono nel dolore tra abbracci e lacrime. Per le autorità sono presenti il prefetto di Genova Faimma Spena, il sindaco di Genova Marco Bucci, il presidente della regione Liguria Giovanni Toti, il presidente del Consiglio regionale della Liguria Alessandro Piana. A rappresentare il governo c'è solo il sottosegretario alle Infrastrutture Edoardo Rixi. Alle 11.36, orario esatto della tragedia, scatta il minuto di silenzio. Tutta Genova si ferma: saracinesche chiuse, taxi e bus fermi, attività sospese. Per non dimenticare

Sport Tech Benessere Moda Magazine