10 feb 2022

Foggia, avviso shock del sindaco: "Venite in Comune senza armi e minacce"

Il cartello affisso fuori dalle porte del Municipio di Castelnuovo della Daunia. Il primo cittadino spiega: "Solo per ricordare che viviamo in una società civile​"

featured image
Il post pubblicato su Facebook dal sindaco Guerino De Luca

Roma, 10 febbraio 2022 - "Si avvisa che in questo Comune è fatto espresso divieto di rivolgersi ai dipendenti comunali con minacce di morte, insulti e atteggiamenti violenti. Pertanto, prima di entrare nella sede municipale, ricordandoci di vivere in un paese civile, lasciamo a casa minacce, fucili e pistole". E' un avviso shock quello che compare affisso fuori dalle porte del Municipio di Castelnuovo della Daunia, piccolo centro in provincia di Foggia. Firmato dal primo cittadino Guerino De Luca, il sindaco ha pubblicato anche la stessa segnalazione sul suo profilo Facebook e sulla pagina dell'ente, aggiungendo: "Solo per ricordare che viviamo in una società civile…".

Il perchè di questo gesto è contenuto nella premessa dello stesso cartello. "Da qualche tempo - si legge nell'avviso -, presso gli uffici comunali si verificano gravi episodi da parte di alcuni cittadini e utenti". De Luca confida quindi "nel buon senso e nella collaborazione di tutti" e sottolinea "che gli uffici comunali sono e saranno sempre a servizio del cittadino". Alla base della decisione, ci sarebbero quindi alcuni atteggiamenti violenti e minacciosi da parte di alcuni cittadini poco inclini a pagare le tasse.

Su Facebook boom di condivisioni e commenti. C'è chi si chiede se non bastasse "una semplice denuncia" e chi esprime delusione: "Esasperazione totale". "Comprendo che con questa pandemia abbiamo tutti i nervi sulla griglia - aggiunge un altro utente -. Ma il rispetto per le regole dobbiamo averle tutti".

La mappa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?