Un focolaio di influenza aviaria in un allevamento ha fatto scattare l’allarme a Ostia Antica. Dopo l’accertamento di un caso di virus in campioni di volatili la Regione Lazio ha disposto, con un’ordinanza firmata dal presidente Nicola Zingaretti, una "zona di protezione con raggio di 3 chilometri dall’allevamento sede di focolaio e una zona di sorveglianza con un raggio di 10 chilometri". Interessati dall’ordinanza circa 35 piccoli allevamenti. "È un ceppo grave – ha spiegato Zingaretti – è un fatto di una certa rilevanza e per questo siamo intervenuti in maniera molto tempestiva e rapida con interventi molto rigorosi. Ovviamente c’è un monitoraggio non quotidiano ma ad horam della situazione". Per Zingaretti, è "la prova che i controlli servono e funzionano. È stato importantissimo intervenire immediatamente" ha detto. Il focolaio di aviaria è emerso da controlli effettuati per una mortalità anomala nell’allevamento avicolo non commerciale. Dai campioni di volatili è stato così rilevato un caso di virus.