Fleximan non si ferma, colpi a ripetizione. Autovelox abbattuti in Emilia e Liguria

Continua la serie di attacchi agli autovelox in diverse regioni italiane, con più di venti episodi segnalati. Le Procure sono alla ricerca degli autori, mentre l'Asaps chiede rispetto per le vittime della strada.

Fleximan non si ferma, colpi a ripetizione. Autovelox abbattuti in Emilia e Liguria
Fleximan non si ferma, colpi a ripetizione. Autovelox abbattuti in Emilia e Liguria

Un altro autovelox in provincia di Ravenna, due nello Spezzino, un altro nel Modenese. Non si fermano gli emuli di ‘Fleximan’, l’uomo (o gli uomini) che la notte distrugge gli autovelox e che in Veneto, dove ha colpito di più, è ricercato dalle forze dell’ordine e da almeno quattro Procure.

Approfondisci:

Patente e stretta Ue: “Ora codice della strada europeo. Multe da uniformare”

Patente e stretta Ue: “Ora codice della strada europeo. Multe da uniformare”

Sono ormai più di venti gli episodi segnalati, in particolare proprio in Veneto, da maggio in avanti. Rovigo, Padova, Treviso e Belluno le Procure al lavoro, alla ricerca dell’autore degli attacchi sferrati prevalentemente lungo strade ad alto scorrimento dove fioccano più multe per gli automobilisti che non rispettano i limiti imposti. Ma altri vandalismi si sono registrati in Lombardia, Piemonte (dove sono arrivate denunce), ed Emilia-Romagna. Intanto sul web continuano parodie e gruppi di sostegno, mentre l’Asaps invoca rispetto per le vittime della strada.