Roma, 18 febbraio 2020 - "È morto Flavio Bucci, il grande interprete noto per il personaggio di Antonio Ligabue e decine di film come il Marchese del Grillo", è l'annuncio fatto dal sindaco di Fiumicino Esterino Montino su Facebook. Aveva 72 anni. Il corpo senza vita dell'attore è stato trovato stamane attorno alle 9 sul pavimento della casa di Passoscuro. Una persona che aveva accesso all'alloggio ha dato l'allarme. Inutili i soccorsi da parte del personale del 118.

Bucci, nato a Torino ma di origini molisane, e da alcuni anni residente a Passoscuro, sul litorale romano, era conosciuto al grande pubblico soprattutto per il ruolo di Ligabue nello sceneggiato Rai diretto da Salvatore Nocita, e per il personaggio di Don Bastiano nel film 'll marchese del grillo'. 

Flavio Bucci nel 1977 in 'Ligabue'

Attore completo, sia a teatro che su grande e piccolo schermo, si era fatto un nome nel 1977 con il sceneggiato sulla vita del noto pittore. Con Nocita poi tornerà a lavorare nei 'Promessi sposi' (1989). Il regista lo aveva probabilmente notato l'anno precedente quando sotto la guida di Giuliano Montaldo aveva partecipato alle riprese del film 'L'Agnese va a morire' (del 1976, con Montaldo lavorò ancora ne 'Il giorno prima' del 1987, e nel programma televisivo 'Circuito chiuso', del 1978).

Nel suo palmares quasi cento i film, in molti dei quali elevava, grazie alle sue doti teatrali, il suo ruolo di semplice caratterista a indimenticabile personaggio della storia raccontata. Come detto fu il prete Don Bastiano nel film di Monicelli con Alberto Sordi, poi lo troviamo nelle pellicole 'Tex e il signore degli abissi' (1985), 'Secondo Ponzio Pilato' (1987), 'Teste rasate' (1993), 'Il silenzio dell'allodola' (2005), 'Suspiria' del maestro del terrore Dario Argento, e ultimamente ne 'Il divo' di Paolo Sorrentino (2008). L'ultimo sforzo nel film per la tv 'L'avvocato Guerrieri - Ad occhi chiusi', regia di Alberto Sironi (2008).  

Dal teatro alla televisione, passando per il cinema, è stato un grande attore e un grande caratterista, di quelli che hanno fatto grande la cinematografia italiana. Il prossimo 23 febbraio sarebbe dovuto tornare nel suo Molise (Casacalenda, suo paese d'origine, nel 2016 gli aveva assegnato la cittadinanza onoraria) per uno spettacolo al teatro del Loto di Ferrazzano. 

Lo sceneggiato su Ligabue

Flavio Bucci deve molto allo sceneggiato televisivo "Ligabue", diretto da Salvatore Nocita, andato in onda su Rai 1, in tre puntate, dal 22 novembre al 6 dicembre 1977. Ma anche la fiction deve molto all'attore che è stato capace di interpretare alla perfezione la storia tormentata e visionaria del pittore naif Antonio Ligabue (1899-1965), che visse un'esistenza dolorosa segnata da solitudine e disagio psichico, prima di essere scoperto e celebrato. Nel cast dello sceneggiato recitarono anche Pamela Villoresi, Giuseppe Pambieri e Alessandro Haber.