Un marziano a Roma nacque come breve racconto satirico che Ennio Flaiano aveva scritto nel 1954, agli esordi della fantascienza come genere popolare in Italia, e pubblicato sulla rivista Il Mondo. Da esso lo stesso Flaiano trasse una commedia teatrale. A rileggerlo oggi, a distanza di molti anni, non ha perso nulla della sua terribile dolcezza. Il Marziano sbarcato crea grande eccitazione, egli diviene per breve tempo l’argomento preferito di quotidiani, spettacoli, mezzi di comunicazione. Ma ben presto anche il Marziano scivolerà via dalla prima pagina dei giornali, diventerà una presenza fin troppo ovvia nei salotti, sarà obbligato a discutere di stupidaggini e chiamato a dare il suo giudizio su inezie.