Venerdì 21 Giugno 2024
ROBERTO
Cronaca

Finlandia al bivio Il paradosso di Sanna: la rivale (sovranista) piace di più ai giovani

Eletta premier a soli 34 anni, oggi nei sondaggi Marin è al terzo posto. Davanti ha Riikka Purra, di 13 anni più ’anziana’ e preferita dai ragazzi.

Finlandia al bivio  Il paradosso di Sanna:  la rivale (sovranista)  piace di più ai giovani

Finlandia al bivio Il paradosso di Sanna: la rivale (sovranista) piace di più ai giovani

di Roberto

Giardina

Oggi si vota in Finlandia e la premier Sanna Marin, 37 anni, la più giovane premier al mondo quando entrò in carica il 10 dicembre del 2019, rischia di perdere per colpa dei giovani. Un paradosso: gli elettori sotto i 25 anni preferiscono l’estrema destra, quasi la metà voterebbe per i nazionalisti. Impossibile prevedere il risultato. Tre partiti sono testa a testa: il Kok, l’unione dei conservatori è dato al 19,7%, i Veri Finlandesi al 19,6%, i socialdemocratici di Sanna al 18,7%. La premier è amata, piace anche a chi non voterebbe per lei, ma è difficile vincere da sola. Per il suo partito votano i genitori e gli anziani. Il 40% ha già votato per lettera, da un paio di settimane.

Anche quattro anni fa, i tre partiti furono divisi da un punto, i socialdemocratici ottennero il 17,7% e 40 deputati su 200, ma Sanna riuscì a formare una coalizione con altri 4 piccoli partiti del centrosinistra. Una maggioranza minima con cui ha affrontato gravi problemi: la pandemia, e la minaccia russa dopo l’aggressione di Putin all’Ucraina. Ma l’ingresso del piccolo paese nella Nato non è un tema elettorale, semplicemente perché sono tutti d’accordo. Il ricordo dell’eroica difesa contro il potente vicino, in due guerre del secolo scorso, unisce tutti i finnici, qualunque sia l’idea politica o lo stato sociale. Con i russi convivono da sempre, il confine comune è lungo 1.240 chilometri, e non si è mai abbassata la guardia. In poche ore possono essere mobilitati 280mila combattenti su una popolazione di 5,5 milioni. La capitale Helsinki, 630mila abitanti, ha un sistema di tunnel e rifugi capace di ospitare 900mila persone.

Sanna ha dimostrato di essere all’altezza, nonostante l’età. Lo scandalo dell’estate scorsa, quando fu diffuso il video in cui ballava scatenata, visibilmente brilla, in casa di amici, non ha incrinato la sua popolarità. "Sono anch’io un essere umano", si difese in lacrime. La rivale di Sanna, Riikka Purra, 47 anni, la leader dei "Veri Finlandesi", si indignò e chiese un test antidroga per la premier.

I finlandesi non sono moralisti e perdonarono la notte senza freni di Sanna, ma si preoccupano per i soldi: il tema principale del voto sono i debiti. I socialdemocratici non vogliono tagliare le spese sociali, Purra promette di ridurre le spese, per lei superflue, per cultura e clima, e bloccare l’arrivo dei profughi. Ed è critica nei confronti dell’Unione Europea. Sanna non vuole allearsi con i conservatori, esclude una grande coalizione. Il voto probabilmente sarà deciso dai piccoli partiti, e la giovane premier potrebbe restare riuscendo ancora una volta a unire i gruppi di sinistra e i moderati.