La famosa scenda del piatto di spaghetti tratta Lilli e il Vagabondo
La famosa scenda del piatto di spaghetti tratta Lilli e il Vagabondo
di Fabrizio Morviducci C’è il romantico appuntamento di Lilli e Vagabondo, appassionati e teneri davanti a un piatto di spaghetti con le polpette. E c’è anche l’altrettanto leggendario fascino di Romeo, ‘er mejo der Colosseo’, il randagio rubacuori degli Aristogatti, altro grande classico Disney. Cani e gatti, interpreti del grande gioco che racchiude il segreto dell’amore: il corteggiamento. Un grande gioco che anche per l’uomo ha sempre rispettato regole codificate, o...

di Fabrizio Morviducci

C’è il romantico appuntamento di Lilli e Vagabondo, appassionati e teneri davanti a un piatto di spaghetti con le polpette. E c’è anche l’altrettanto leggendario fascino di Romeo, ‘er mejo der Colosseo’, il randagio rubacuori degli Aristogatti, altro grande classico Disney. Cani e gatti, interpreti del grande gioco che racchiude il segreto dell’amore: il corteggiamento. Un grande gioco che anche per l’uomo ha sempre rispettato regole codificate, o istinti dell’ultimo minuto. Ma oggi, nell’era della tecnologia e degli appuntamenti su internet, anche la fidanzata per Fido si trova con l’app. È nata così Pedigreender, applicazione di incontri dedicata appunto agli animali d’affezione. La Tinder per Fido, insomma. A inventarla e metterla in funzione è una società lombarda, la Revan, con un cuore fiorentino, visto che management, gestione dell’app e del sito sono a Firenze. L’app è da poco online, ma è già virale tra gli appassionati di animali, con quasi quattromila download in poche settimane. "L’idea – ha detto Fabio Gabelli che è uno degli ideatori e sviluppatori – è nata nei mesi di lockdown, proprio pensando a come sono cambiate le abitudini delle persone. Ma abbiamo avuto anche un ulteriore risultato: oltre agli animali, l’app si è trasformata in un’occasione di incontro e di dialogo anche per gli umani, che sicuramente vogliono condividere la passione per i loro amici a quattro zampe". Ma come funziona? La prima cosa da fare è scaricare Pedigreender sul proprio dispositivo mobile (su App Store o Google Play) e procedere alla registrazione, anche utilizzando i propri profili social. L’applicazione è gratuita e non sono richieste informazioni sul proprietario del ‘peloso’.

Una volta inserita la foto e una descrizione del proprio cane, sarà la app stessa a segnalare un nuovo ‘match’, una volta individuata un’affinità. Il resto verrà da sé. Sarà il contatto tra proprietari l’ultimo atto prima di fissare l’incontro. "Con Pedigreender offriamo agli animali la possibilità di trovare nuovi compagni di giochi – spiegano i creatori della app – ma creiamo anche un nuovo canale di comunicazione tra persone che condividono la passione per gli animali". E infatti sui social sono gli stessi proprietari a condividere le foto degli appuntamenti romantici. Non resta che portare il cane o il gatto a farsi belli: ora serve solo una foto profilo coi fiocchi.