I carabinieri sul luogo del delitto di Giovanna Cantarero (nel riquadro)
I carabinieri sul luogo del delitto di Giovanna Cantarero (nel riquadro)

Catania, 14 dicembre 2021 - È finita la caccia all'uomo per l'omicidio di Giovanna 'Jenny' Cantarero, la 27enne uccisa a colpi di pistola nella tarda serata del 10 dicembre scorso in una strada della periferia tra Misterbianco e Catania. Il 30enne sospettato del femminicidio è stato trovato morto in un casolare abbandonato del rione Campo di mare di Catania. L'ipotesi privilegiata è che si sia suicidato con un'arma da fuoco. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale che indagano sull'omicidio.

L'uomo, ireperibile dalla notte del delitto, avrebbe avuto una relazione definita 'burrascosa' con la vittima. Intanto ieri è stata effettuata l'autopsia sul corpo della ragazza uccisa mentre aspettava la madre con una collega, che ha assistito alle fasi dell'omicidio, dopo aver finito il turno nel panificio dove lavorava.