Un'anziana vaccinata
Un'anziana vaccinata

Roma, 8 marzo 2021 - Roberto Messina, 58 anni, economista sanitario ma presidente di Senior Italia Federanziani a tempo pieno, una rete che associa 3,8 milioni di over65.

Roberto Messina

Oggi uscite dall’invisibilità e portate la vostra voce in piazza Colonna, davanti a palazzo Chigi. 

"Lì saremo in pochi, faremo però una diretta streaming.  Andremo a dire: sbrigatevi con i vaccini agli anziani, trovate tutte le formule utilizzabili. Medici di famiglia, esercito, infermieri... Ma vanno fatti subito. Non possiamo più perdere vite umane. Siamo ormai a 100mila morti, per lo più gli anziani di questo paese. A causa del Covid, abbiamo perso almeno 7-8mila dei nostri iscritti, tra cui il segretario generale della nostra organizzazione. Una decina di presidenti dei centri anziani.. ".
Quanti over65 sono stati vaccinati?
"Tra un milione e mezzo e due milioni. Ma la metà con una sola dose. E quella fascia di età è rappresentata da  12,6 milioni di persone".
Che cosa rappresentano gli anziani per le famiglie italiane?


"Senza, non ce la facciamo.  Abbiamo 16 milioni di nonni che  fanno i baby sitter a tempo pieno, altrimenti i figli non potrebbero pagarsi il mutuo, non potrebbero più andare a lavorare. La riprova? Il bonus, che è andato per lo più a loro".
Tra le polemiche. La sua conclusione?
"Questa nazione senza i nonni non va. Sono l’ufficio acquisti della famiglia, quelli che vanno al supermercato per tutti.  Rappresentano il 53% delle visite pediatriche, nel senso che accompagnano i bambini.  Quando chiudono le scuole, i nonni vanno agli arresti domiciliari".
Adesso però non è così,  anziani e ragazzi devono stare separati, causa pandemia.
"Prendono sicuramente precauzioni ma poi le famiglie si organizzano come possono. Se non puoi permetterti un baby sitter... Ripeto,  i nonni sono una potenza: il 23,5% della popolazione,  il 39% del parco elettorale, il 63% della ricchezza immobiliare, il 57% dei depositi cash. Sono numeri importanti. Eppure sono bistrattati. Quello che facciamo domani credo abbia un senso civico, un valore non solo per la nostra organizzazione. Un minuto di raccoglimento, un messaggio di speranza che non deve dare Senior Italia. Deve arrivare dalle alte cariche dello Stato".