Fatica più del solito a riprendersi la regina Elisabetta. La sua tempra di ferro, a 95 anni, stavolta ha bisogno di una pausa più lunga del solito, senza precedenti nella storia di un regno da record che nel 2022 dovrebbe portarla al traguardo straordinario del Giubileo di Platino: 70mo anniversario della sua ascesa al trono. Già costretta ai box da ormai 10 giorni, la sovrana dovrà prolungare il periodo di riposo prescritto dai medici di corte di almeno altre due settimane, come ammesso da Buckingham Palace in una breve nota. La raccomandazione è tassativa e le impone di escludere qualunque impegno che possa comportare viaggi o spostamenti. Dopo aver già dovuto rinunciare all’improvviso a una visita prevista la settimana scorsa in Irlanda del Nord, ha dovuto dare poi forfait anche al ricevimento in agenda lunedì prossimo in onore dei partecipanti alla conferenza internazionale sul clima CoP26 di Glasgow, l’appuntamento più sentito di questo scorcio di 2021 per la dinastia, che Elisabetta dovrà lasciare nelle mani del figlio Carlo e del nipote William.