Tragedia a Intra, frazione di Verbania (Ansa)
Tragedia a Intra, frazione di Verbania (Ansa)

Verbania, 24 marzo 2019 - Un'intera famiglia è stata investita da un'auto impazzita a Intra, una frazione di Verbania, sul lago Maggiore. Il bilancio è tragico: un morto e due feriti gravi.

A perdere la vita è stato il nonno, Gianni Agosti, 54 anni, di Cossogno (VCO), centrato dalla Ford, senza controllo finita sul marciapiede, e sbalzato giù dal ponte morendo sul colpo. Ferite garvemente la moglie di 58 anni e la figlia di 34. Colpito anche il passeggino con il  nipotino di 20 mesi, che ha riportato una frattura del bacino ma non è in pericolo di vita. 

L'automobilista di 24 anni responsabile dell'incidente nel centro di Intra è stato fermato e poi rilasciato. Il giovane, che era stato accompagnato in caserma ancora in stato di choc, è risultato negativo all'alcoltest. Per lui è scatata la denuncia per omicidio stradale e lesioni stradali. Intanto la polizia stradale indaga sull'esatta dinamica dell'incidente e sulle sue possibili cause: le due più accreditate sono il colpo di sonno e l'alta velocità della vettura.

La famiglia passeggiava tranquillamente sul marciapiede quando l'auto, che arrivava da Pallanza, ha sbandato mentre era lanciata ad elevata velocità in una discesa, finendo per travolgere e schiacciare i quattro contro il parapetto. Il nonno è finito su una strada sottostante, un volo fatale. L'autoimpazzita aveva anche sfiorato un frontale con una Smart poco prima di investire i passanti.