Ivan Busso, nel riquadro i genitori Gina Smerghetto e Gianni Busso (foto Ansa)
Ivan Busso, nel riquadro i genitori Gina Smerghetto e Gianni Busso (foto Ansa)

Venezia, 19 gennaio 2021 - Una famiglia sterminata dal Covid-19. Il dramma a Mira, nel Veneziano, dove il Coronavirus in meno di una ventina di giorni si è portato via un'intero nucleo famigliare di tre persone, i Busso.  

Il primo a morire per il virus è stato il figlio, Ivan Busso, di 42 anni. Era stato trovato positivo nei primi giorni di dicembre. Ivan, sposato e padre di una bambina in tenera età, non era preccupato: all'inizio non aveva grandi sintomi. Ma era peggiorato ed era stato necessario il ricovero all'ospedale all'Angelo. Dopo somministrazione di ossigeno, i medici avevano deciso di intubarlo. Un miglioramento aveva accompagnato i giorni del Natale. Ma il quadro clinico il primo gennaio è precipitato e Ivan ha chiuso definitivamente gli occhi.

I suoi genitori, contagiati a loro volta, erano stati costretti entrambi anche loro al ricovero, ma presto erano finiti in terapia intensiva. La madre, la 65enne Gina Smerghetto, lo ha seguito quattro giorni fa. La notizia della morte della donna è arrivata durante il funerale del figlio.

Gianni Busso, 72 anni, il padre, il vedovo, è deceduto stamane. Ne ha dato notizia l'ospedale Angelo di Mestre, che li ha visti morire uno dopo l'altro in meno di 20 giorni. Il padre era anche lui nel nosocomio per una una grave forma di Covid-19 dall'11 dicembre scorso.