Fabrizio Corona (LaPresse)
Fabrizio Corona (LaPresse)

Milano, 7 dicembre 2019 - Fabrizio Corona esce dal carcere per scontare la pena in un istituto di cura vicino Monza dove verrà sottoposto a cure psichiatriche. Lo ha stabilito il giudice di sorveglianza con una decisione "umanitaria", come ha confermato l'avvocato Antonella Calcaterra, che assiste Corona al fianco del suo storico legale, l'avvocato Ivano Chiesa. In questo modo Corona potrà scontare la sua condanna durante le cure. L'ex re dei paparazzi, in carcere dal marzo 2019, ha ottenuto dal giudice un "differimento della pena da eseguire in detenzione domiciliare umanitaria" in una struttura dalla quale non potrà allontanarsi in quanto è il luogo nel quale proseguirà a scontare la sua condanna durante le cure. Come scrive il Corriere della Sera, Corona soffre di disturbi della personalità borderline, associati a tendenze narcisistiche e a episodi depressivi.

Corona è stato in carcere 5 anni e 5 mesi (su 9 anni e 8 mesi totali) ed era stato ammesso a misure alternative finché nel marzo 2019 il beneficio gli era stato revocato a causa di una serie di violazioni, alcune delle quali durante le sue presenze tv. Ora le relazioni psichiatriche dell'équipe di San Vittore hanno segnalato il patologico progredire dei disturbi dell'ex re dei paparazzi, con l'indicazione che Corona non reggerebbe più il carcere e inizierebbe già ad essere resistente alle terapie farmacologiche