Roma, 14 ottobre 2019 - La Guardia di Finanza ha scoperto oltre 100 milioni di evasione fiscale realizzati attraverso fatture false. Gli uomini del Nucleo di polizia Valutaria delle Fiamme gialle, nell'ambito di un'indagine coordinata dalla Procura di Roma, hanno smascherato la maxi evasione: complessivamente sono 21 le misure interdittive emesse mentre sono in corso sequestri preventivi di beni nelle province di Roma e Latina per un valore di circa 20 milioni.

L'indagine riguarda una serie di soggetti che, secondo investigatori e inquirenti, avrebbero fatto parte di un'organizzazione dedita all' emissione di fatture false, al riciclaggio e all'autoriciclaggio. I finanzieri avrebbero anche accertato operazioni di riciclaggio e autoriciclaggio dei proventi illeciti per oltre 55 milioni.