Mercoledì 17 Luglio 2024

"Evacuare la gente è straziante"

di Beppe Boni

L’acqua canaglia devasta edifici, campi, aziende ma colpisce anche al cuore. Lasciare la propria casa è un po’ come morire. Il luogotenente della Guardia di Finanza di Ravenna Antonio Moscato è uno di coloro che ha dovuto convincere le persone a lasciare la propria abitazione perchè allagata o perchè il mostro limaccioso stava per arrivare.

È difficile convincere le persone a fare le valigie?

"È durissima, l’ho provato insieme a un collega a Conselice e a Lavezzola nelle zone più isolate mentre stava per arrivare la piena. È come strapparle dalle proprie radici".

Gli anziani?

"Sì, soprattutto loro. Ti guardano smarriti, dicendo non posso lasciare la mia casa, le mie cose, io resto qui. E piangono".

E voi?

"Li abbiamo convinti stando sulla porta, senza essere invasivi. Vederli così delusi e terrorizzati, ma decisi a restare, mi ha spaccato il cuore".

C’è anche tanta dignità nelle persone anziane.

"Franca, una signora costretta camminare con l’ausilio di un carrello all’inzio è stata decisa: non vengo perchè ovunque mi portiate creo problemi alle persone che devono accudirmi".

E chi aveva animali in casa?

"Altro dramma soprattutto per chi vive solo e isolato. A Luisa, una donna ottantenne, abbiamo detto: faccia presto signora arriva la piena. E lei: No, io resto qui, altrimenti chi da da mangiare alle mie galline?".

Meglio con i più giovani.

"Non sempre. Giulia, che aveva partorito da appena un mese mezzo, era terrorizzata, diceva di sentirsi al sicuro comunque a casa propria. Non voleva uscire, poi si è convinta, ha avvolto il piccolo, l’ha stretto a sé e ci ha seguiti con gli occhi lucidi".

L’emergenza non è finita, avete attrezzature a sufficienza per intervenire?

"La mobilitazione è imponente, ma anche molti privati hanno fornito pompe idrovore, stivali, torce".

È vero che c’è l’allarme sciacalli?

"Purtroppo sì. Con altri colleghi delle forze dell’ordine ora siamo impegnati nei controlli delle case isolate, ancora sott’acqua, e dove i residenti sono state evacuati, nella zona di Sant’Agata sul Santerno, Lugo, Conselice".

Mica facile prevenire.

"Appena c’è in giro qualche personaggio sospetto, lo controlliamo e lo allontaniamo".

Gli abitanti avvertono questo pericolo?

"Certo, più d’uno ci ha risposto: Lasciare la casa? Non ci penso nemmeno perchè altrimenti arrivano i ladri".