La Pa italiana è anziana. L’età media (in leggero calo) è 50 anni, con ampie differenze tra i comparti: supera i 55 anni in enti come Cnel, Presidenza del consiglio e carriera Penitenziaria, è di 39 anni nelle forze armate. Gli over 60 rappresentano il 16,3%, gli under 30 appena il 4,2%. È quanto emerge dal rapporto presentato a Forum Pa 2021. È "pensionabile", perché ha già compiuto 62 anni, il 16,3% del totale, oltre 500mila persone, ma ce ne sono anche 180mila che hanno maturato 38 anni di anzianità. Guardando solo l’anzianità contributiva, da Regioni e autonomie locali potrebbe andare in pensione il 10,9% dei dipendenti, dalle amministrazioni ministeriali il 15,2%. Guardando il requisito anagrafico si stima un’uscita di circa 105mila persone dal SSN nell’arco dei prossimi 3-4 anni, di 215mila persone dalla scuola.