Sabato 20 Luglio 2024

Esplosione di un ordigno bellico nel garage. Il bimbo non ce l’ha fatta, grave il nonno

Un bambino di 10 anni è morto a causa di un'esplosione in una rimessa a Vivaro. Il nonno, ricoverato in gravi condizioni, è indagato per detenzione di esplosivi e omicidio colposo.

Esplosione di un ordigno bellico nel garage. Il bimbo non ce l’ha fatta, grave il nonno

Esplosione di un ordigno bellico nel garage. Il bimbo non ce l’ha fatta, grave il nonno

Un’esplosione accompagnata da un boato. Poi la corsa disperata in ospedale, ma le ferite riportate da Gabriele Cesaratto, dieci anni, sono risultate troppo gravi. Nonostante i tentativi di rianimazione, il bambino è morto l’altra sera al Santa Maria degli Angeli di Pordenone. È accaduto a Vivaro, in via del Pozzo. L’altro pomeriggio Gabriele si trovava con il nonno, Silvio Cesaratto, 73 anni, in una rimessa a disposizione dell’anziano. A deflagrare sarebbe stato un ordigno, probabilmente un residuato militare. Anche il nonno è rimasto ferito nello scoppio ed è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Pordenone. Ha riportato lesioni alle gambe, le sue condizioni sono stabili. A quanto si apprende da fonti investigative, a carico dell’uomo è stato aperto un fascicolo per detenzione di esplosivi e omicidio colposo.