Uno scorcio di Esino Lario (Sandonini)
Uno scorcio di Esino Lario (Sandonini)

Esino, 27 dicembre 2014 - Davide batte Golia e così Esino è riuscita nell’impresa di sconfiggere capitali e metropoli per l’assegnazione del raduno mondiale di Wikipedia nel 2016. Ciò che non era riuscito a Milano, Torino e Napoli, portare in Italia il grande raduno annuale dei volontari che scrivono sulla più grande enciclopedia informativa Wikipedia, è riuscito al piccolo paese montano. La sfida di un piccolo paese di montagna con poco più di 700 abitanti, isolato nella sua conca ai piedi della Grigna, lontano anche fisicamente dal resto della provincia di Lecco, assume un’importanza che va al di là dell’evento: diventa simbolo del riscatto delle piccole realtà di montagna che nell’era digitale possono sognare in grande e diventare protagoniste nel mondo.

Un paese che non ha nemmeno il sindaco è riuscito a battere in finale Manila. L’idea di Iolanda Pensa, che è leader di questo progetto, nasce da lontano con la realizzazione degli “Archivi Pietro Pensa” a Villa Clotilde: «È con grande emozione che ho ricevuto la comunicazione che Esino Lario ospiterà il raduno mondiale di Wikipedia nel 2016. La decisione è stata presa dalla giuria di Wikimania, ed è stata ratificata dalla commissione e dalla Wikimedia Foundation. Tra la primavera e l’estate 2015 ci sarà un altro sopralluogo per la verifica della sede che a luglio 2014 è già stata definita appropriata da due commissari internazionali».

Certo la sfida per Esino è molto impegnativa ma il supporto e l’adesione di tante persone di grandi competenze e di elevata professionalità fa ben sperare. Proprio il vedere questo team al lavoro è stato uno dei motivi determinanti la scelta della giuria. «Un secondo motivo sottolineato dalla giuria – spiega la Pensa - è stato quello che un evento in una piccola realtà dove il contatto umano tra i partecipanti diventa per forza strettissimo riporterà lo spirito e l’entusiasmo con il quale era partita la sfida di Wikipedia, sfida che forse nessuno immaginava avrebbe portato l’enciclopedia ad essere uno dei siti più consultati e conosciuto da tutti coloro che utilizzano internet». Infine Iolanda Pensa sottolinea: «Non abbiamo vinto per il rotto della cuffia. Di Wikimania Esino Lario è stato elogiato il gruppo di lavoro con esperienza, dedizione, profondità e forti relazioni con organizzazioni e istituzioni. È stato apprezzato l’approccio di usare l’evento come volano per promuovere Wikipedia in particolare in Italia, Svizzera e nel territorio alpino e promuovere su Wikipedia il sapere e la cultura di Italia, Svizzera e nel territorio alpino. La candidatura è stata definita eccellente». stefano.cassinelli@ilgiorno.net