Martedì 18 Giugno 2024

Erdogan a caccia di voti Alza i salari pubblici a 5 giorni dalle elezioni

Busta paga quasi raddoppiata ai lavoratori del settore pubblico in Turchia che si prepara ad andare a votare domenica prossima per il rinnovo della presidenza della Repubblica e del parlamento. L’annuncio del presidente Recep Tayyip Erdogan (foto) arriva a cinque giorni dalle elezioni, un appuntamento cruciale per il leader turco al potere da vent’anni che punta a vincere ancora per restare in carica fino al 2028.

Lo stipendio minimo degli impiegati pubblici sarà aumentato del 45% per il 2023 e per il 2024, un provvedimento che porta il salario di circa 700mila persone a 15mila lire turche al mese, circa 700 euro. Intanto i sondaggi danno ancora un testa a testa tra Erdogan e il principale candidato dei partiti di opposizione Kemal Kilicdaroglu, 74 anni, presidente del partito socialdemocratico e laico Chp che guida una coalizione formata da forze di orientamento molto diverso, dalla destra alla sinistra, fino al centro liberale e all’islamismo. Non c’era mai stato un fronte così ampio e unito per contrastare Erdogan.