"La dipendenza dalle droghe era così forte che lui agiva di conseguenza, aveva bisogno continuamente di denaro. Ha manifestato il suo pentimento ma ha riconosciuto che c’era una forza interiore a cui negli ultimi due anni del rapporto con Regina non riusciva a resistere: è stato sommerso da questa grave dipendenza". È quanto spiegato dall’avvocato Costanza Malerba,

che insieme

al collega Federico

Febbo, difende don Francesco Spagnesi,

il parroco pratese da martedì scorso agli arresti domiciliari. Malerba ha parlato

a conclusione dell’interrogatorio

di garanzia, davanti

al gip, di Spagnesi, ieri pomeriggio, durato

oltre due ore e mezzo.