26 apr 2022

Epatite acuta Un caso a Verona

Una bambina veronese

di 10 anni ricoverata da venerdì scorso potrebbe aver contratto "l’epatite acuta pediatrica di origine sconosciuta" su cui indaga l’Oms. Si tratta del quarto caso inserito ufficialmente nel monitoraggio avviato il 14 aprile dal ministero della Salute, anche se quelli sospetti in Italia sono almeno una decina. Nella bambina, che accusava diarrea, vomito e aveva un colore itterico, sono state riscontrate le transaminasi epatiche alte, indice evidente di danni al fegato. Negli ultimi giorni le sue condizioni generali appaiono però in miglioramento.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?