Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
11 mar 2022

Energia, l’ospedale paga 25 milioni in più "Come assumere 430 medici e infermieri"

Firenze, al Careggi aumenti record. Il direttore generale: così non ce la facciamo

11 mar 2022

Bisognerà fare i salti mortali o i giochi di prestigio con il bilancio 2022, chiedere aiuti a Roma. E non basterà. La spesa per riscaldamento ed elettricità nel più grande ospedale della Toscana, uno dei più importanti d’Italia, segna per l’anno in corso una previsione da abisso in rosso: 25 milioni di euro in più. Il caso dell’azienda ospedaliero-universitaria di Firenze è tanto eclatante quanto chiarissimo per far capire come la crisi energetica e il caro bollette potrebbero incidere sui servizi essenziali ai cittadini. Analoghe situazioni riguardano gli altri ospedali, dal presidio sanitario del piccolo centro alla grande clinica. Un allarme vero e proprio, non esagerazioni.

Lo dicono i numeri dei tecnici che in base alle bollette delle settimane di gennaio e di febbraio hanno disegnato scenari da catastrofe amministrativa. 25 milioni in più di spesa. "E dove li trovo" ha esclamato disperato il direttore generale di Careggi Rocco Damone (foto). E scrivendo in un messaggio all’assessore regionale Simone Bezzini ha espresso tutto il suo allarme: "Con quei 25 milioni si fa una manovra di politica sanitaria capace di tappare le falle del personale". Si potrebbero assumere 80 medici, 200 infermieri, 100 operatori sociosanitari e 50 fisioterapisti.

I numeri a bilancio di Careggi non lasciano dubbi: costo energia elettrica 2021 quasi otto milioni, riscaldamento 2021 nove milioni e spiccioli per un totale di 17 milioni circa. Nel 2022 le previsioni parlano di una spesa complessiva di 42 milioni e 700mila euro (19 milioni per eletricità più 23 milioni per gas da riscaldamento). Un delta di 25milioni e 600mila euro circa.

Luigi Caroppo

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?