Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
14 giu 2022

Elena Del Pozzo uccisa dalla mamma: quali sono i punti oscuri dell'infanticidio

Sotto la lente degli investigatori le dichiarazioni della donna e tante domande ancora senza risposta

14 giu 2022
nino femiani
Cronaca
The desperation of little Elena's father, Giovanni Del Pozzo (C black T-shirt), the 5-year-old girl who disappeared and her body founded by her mother, in a field in Mascalucia, Catania, Italy, June 14, 2022. According to the mother, five-year-old Elena was kidnapped on 13 June by three men in the Sicilian town of Piano Tremestieri, near Catania. It was the woman who reportedly led authorities to the body after a night of questioning. 
ANSA/ORIETTA SCARDINO
La disperazione di Giovanni Del Pozzo, papà di Elena
The desperation of little Elena's father, Giovanni Del Pozzo (C black T-shirt), the 5-year-old girl who disappeared and her body founded by her mother, in a field in Mascalucia, Catania, Italy, June 14, 2022. According to the mother, five-year-old Elena was kidnapped on 13 June by three men in the Sicilian town of Piano Tremestieri, near Catania. It was the woman who reportedly led authorities to the body after a night of questioning. 
ANSA/ORIETTA SCARDINO
La disperazione di Giovanni Del Pozzo, papà di Elena

Catania, 14 giugno 2022 - Un lungo interrogatorio poi la confessione del delitto. Martina Patti, 23 anni, ha ucciso la figlia Elena di 5 anni. L'ha colpita più volte con un coltello da cucina e poi ha messo il corpicino in alcuni sacchi neri, prima di nasconderlo sottoterra. La procura ipotizza una forma di gelosia nei confronti dell'attuale compagna dell'ex convivente, Alessandro Del Pozzo, papà di Elena. Ma sullo sfondo emergono veleni in famiglia, tra accuse e bugie. Il nonno paterno: "Chi è stato deve pagare". La moglie rincara la dose: "Era autoritaria e dispotica, ossessionava mio figlio. Picchiava Elena e gliela abbiamo dovuta togliere spesso dalle mani". Dall’altra parte la risposta non si fa attendere. "Hanno lasciato Martina da sola, a fare la mamma quando aveva diciotto anni, una ragazzina che sognava di fare il medico e invece si è trovata a crescere una creatura da sola", ribattono i genitori della ragazza. Il procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, dispone il fermo di Martina con l’accusa di omicidio pluriaggravato e occultamento di cadavere. Gli inquirenti parlano di un "triste quadro familiare con due ex conviventi che, a prescindere dalla gestione apparentemente serena della figlia Elena, avevano allacciato nuovi legami e non apparivano rispettosi l'un l'altro". "C'erano state gelosie e violenze e una delle possibili ragioni che hanno portato Martina Patti a compiere il gesto, può essere proprio la gelosia". Intanto c’è ancora da far luce su diversi punti. Il primo riguarda la dinamica dell’infanticidio. L’ha uccisa appena dentro casa, di ritorno dall’asilo, o invece, come sembra, ha a lungo chiacchierato con la figlia prima di ammazzarla con alcuni fendenti? Martina ha fatto tutto da sola? Lei sostiene di sì, ma è abbastanza complicato pensare che la mamma-Medea abbia messo il corpo in alcuni sacchi neri, se li sia caricati ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?