Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
21 giu 2022
21 giu 2022

Covid, arriva "E4Shield": stop al virus negli ambienti chiusi

Il piccolo dispositivo è un'idea tutta italiana della Elettronica Group. Si basa sulla tecnologia della risonanza elettromagnetica, e sarà disponibile in due versioni: da parete e indossabile

21 giu 2022

Rho (Mi), 21 giugno 2022 - Presto avremo "E4Shield", un dispositivo che rende il Covid inattivo al chiuso. Inoltre è un'idea tutta italiana di Elettronica Group, società leader mondiale nel settore della difesa elettronica che ha deciso di passare dalla sfida degli attacchi hackers alla battaglia contro il virus. 

Covid in Italia: 16.571 nuovi casi, aumentano ancora i ricoveri

Mind, il "Milano Innovation District" (Ansa)
Mind, il "Milano Innovation District" (Ansa)

E4Shield è in grado di inattivare i virus Covid 19 e le sue varianti di oggi, ma è anche programmabile in futuro per nuovi agenti patogeni. Il progetto è nato all'interno negli spazi del Mind, il "Milano Innovation District" realizzato nel sito che ospitò l'Expo 2015 e focalizzato sulla ricerca nei settori delle scienze per la vita. 

Il piccolo dispositivo è in grado di inattivare la circolazione nell'aria non solo del ceppo originario del virus Covid 19, ma anche delle sue varianti: dalla Delta ai vari Omicron. Il suo impiego potrà essere utile in spazi chiusi come scuole, ospedali, uffici, ascensori e mezzi di trasporto. 

Alla base di E4Shield c'è la tecnologia della risonanza elettromagnetica, e sarà disponibile in due versioni: una per interni, ad esempio installata su una parete, che dà una protezione di 50 mq, e una "indossabile" che ne dà una di 3 metri. Lo strumento è già stato installato all'Istituto Santa Maria Ausiliatrice di Roma, alla scuola Tommaso Grossi di Rho, nel Milanese, e nella sala d'aspetto del pronto soccorso dell'ospedale Galeazzi di Milano. 
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?