ROMA

Terna, in occasione della Giornata Mondiale della Terra, ha lanciato il nuovo piano di riduzione della Co2: entro il 2030 la società che gestisce la rete elettrica di trasmissione nazionale si impegna a tagliare di circa il 30% rispetto al 2019 le proprie emissioni inquinanti, per un valore pari a circa 460mila tonnellate annue di Co2. Tra gli interventi, l’accelerazione degli investimenti per lo sviluppo della rete elettrica per favorire la piena integrazione delle fonti rinnovabili e al contempo ridurre le perdite.