‘Romagna mia’, il successo di Secondo

Casadei che ha varcato i confini nazionali, cantato pure da Gloria Gaynor e dai Deep Purple, piaceva tanto anche a papa Wojtyla. Quel motivo intonato poi da Raoul, diventato un vero e proprio inno al quale è stata dedicata persino una piazza, era tra le canzoni preferite dal Papa polacco. A Wojtyla quel motivo piaceva talmente tanto da canticchiarlo di tanto in tanto, con ritocco campanilistico. "Il cardinale Ersilio Tonini – svelò lo stesso

Casadei a Famiglia Cristiana – ha raccontato che era una delle canzoni preferite da Giovanni Paolo II. Quando la canticchiava, ogni tanto cambiava ’Romagna mia’ in ’Polonia mia’".