5 mag 2022

È già il terzo caso in quattro mesi

Sono già tre le tragedie familiari che hanno scosso la provincia di Varese nel 2022. Il primo episodio il primo gennaio quando Davide Paitoni, 40 anni, ha ucciso nella sua casa a Morazzone, dove era ai domiciliari, il figlio Daniele di 7 anni e ha cercato di ammazzare a Gazzada la moglie e madre del piccolo, da cui si stava separando. La seconda tragedia a Mesenzana, Comune dell’Alto lago Maggiore nel Luinese. Nella villetta di via Pezza, il 24 marzo, Andrea Rossin, 44 anni, ha accoltellato a morte i due figli Giada, 13 anni, e Alessio, 7 anni, per poi togliersi la vita con la stessa lama.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?