1 L’aggressione

Elisa Campeol, 35 anni, barista a Pieve di Soligo (Treviso), mercoledì mattina è stata accoltellata a morte, sorpresa alle spalle mentre prendeva il sole. Reo confesso Fabrizio Biscaro, 34enne che era stato in cura per problemi psichiatrici.

2 "Sono stato io"

"Avevo una grande rabbia. Sentivo la necessità di uccidere qualcuno". Così l’uomo ha confessato il delitto in un lungo interrogatorio, prima di essere portato

in carcere per omicidio volontario. Il legale chiederà

la perizia psichiatrica.

3 L’arma

Il reo confesso aveva acquistato il coltello da cucina usato per il delitto il giorno prima in un supermercato.

Lo teneva nello zainetto quando si è presentato

ai carabinieri di Valdobbiadene, con la maglia ancora sporca di sangue.