Un momento dell’operazione che ha permesso di denunciare il pilota
Un momento dell’operazione che ha permesso di denunciare il pilota

Ha pilotato il suo drone sul centro di Roma, facendolo volare in prossimità di aerei di linea fino ad un’altezza di duemila metri quando il limite consentito è di 120 metri dal suolo. È l’accusa scattata nei confronti di un 61enne nei confronti del quale la Polizia postale, coordinata dalla procura di Tivoli, ha fatto scattare una denuncia per attentato alla sicurezza dei trasporti. L’uomo era uno degli animatori di una frequentatissima pagina Facebook di appassionati del settore nella quale erano postati video e immagini di droni in volo su centri abitati, parchi, aree protette e anche sopra le zone aeroportuali. Alla sua sua identificazione si è arrivati grazie alla segnalazione di un pilota professionista, oltre che a quelle di diversi cittadini.