Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
20 mar 2021

Draghi media tra i partiti e sfida l’austerità. "Momento di dare soldi, non di chiederli"

Il premier presenta il dl Sostegno: "Siamo in emergenza, le scelte economiche le faremo poi. Ora non pensiamo al debito"

20 mar 2021
antonella coppari
Cronaca
Mario Draghi, 73 anni: prima di fare il premier ha guidato Bankitalia e Bce
Il premier Mario Draghi (Ansa)
Mario Draghi, 73 anni: prima di fare il premier ha guidato Bankitalia e Bce
Il premier Mario Draghi (Ansa)

Pragmatico. Consapevole di guidare un Paese in una fase che non permette progettazioni a lungo raggio. Lo dice apertamente: "Non è tempo di grandi scelte economiche. Ora bisogna gestire l’emergenza". È la stella polare che Mario Draghi mostra di seguire in ogni campo nella sua prima conferenza stampa. Dall’economia alla pandemia ai rapporti con i partner Eu fino ad arrivare a i temi che lo riguardano personalmente. Sono le otto di sera quando si presenta ai cronisti assieme al titolare dell’Economia, Franco, e a quello del Lavoro, Orlando al termine di un consiglio dei ministri travagliato, che ha visto il varo del dl sostegno di 32 miliardi "con l’obiettivo di dare più soldi a tutti e nel minor tempo possibile. È un anno in cui i soldi non si chiedono, ma si danno". Decreto Sostegno: la guida a tutte le misure Decreto Sostegno: il testo definitivo in Pdf Entra subito nel merito del tema del giorno, la sanatoria delle cartelle esattoriali, oggetto di un lungo braccio di ferro nell’esecutivo che ha fatto slittare la riunione di oltre due ore. "Si tratta di un condono ma molto limitato nell’importo, che riguarda una platea con poche disponibilità", spiega quando tutto è compiuto e la Lega (appoggiata da Forza Italia) ha dovuto piegare la testa: troppo alta la proposta messa in campo da Salvini & co. che chiedevano lo stralcio a prescindere dal reddito. Nel lungo confronto con la delegazione leghista – mentre il resto dei ministri attendeva fuori dalla stanza – il presidente del consiglio è stato secco: "Non possiamo fare ciò che chiedete. Così è evasione". Per chiudere il cerchio, ha messo in campo assieme a Franco una mediazione "sostenibile" che fa giubilare Pd-Leu-Iv: verranno stralciate le pendenze sotto i 5.000 euro per chi ha avuto un reddito 2019 sotto i ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?