2 mag 2022

Dove è obbligatoria la mascherina

Trasporti, musei, palazzetti, scuola, ospedali: obbligo prorogato fino al 15 giugno

Roma, 2 maggio 2022 - Da ieri è caduto l'obbligo di indossare le mascherine al chiuso, ma con alcune e significative eccezioni. Mentre saranno solo fortemente raccomandate sui luoghi di lavoro, resteranno obbligatorie, fino al 15 giugno, nel trasporto pubblico locale e a lunga percorrenza, nei cinema, nei teatri, nei locali di intrattenimento e musica dal vivo e per tutti gli eventi e competizioni sportive al chiuso. Obbligo anche per lavoratori, utenti e visitatori delle strutture sanitarie, socio sanitarie e socio assistenziali, incluse le Rsa. In tutti gli altri luoghi di lavoro - senza distinzione tra pubblico e privato - la mascherina sarà, appunto, fortemente raccomandata. 

Approfondisci:

Mascherine sul lavoro, resta l'obbligo in azienda: cosa si è deciso oggi

La proroga dell'obbligo della mascherina in questi particolari ambiti è stata prevista dall'emendamento all'ultimo decreto Covid di marzo - quello sulle riaperture - approvato in Commissione alla Camera. Misure poi riprese in un'ordinanza del ministro alla Salute Roberto Speranza. Vediamo nel dettaglio dove la mascherina è obbligatoria per un altro mese e mezzo.

Approfondisci:

Mascherine al supermercato: come funzionerà lo stop

Sommario

Approfondisci:

Mascherine a scuola, cosa succede dall'1 maggio e fino a quando andranno portate

Trasporti

Fino al 15 giugno la mascherina sarà obbligatoria nei mezzi a breve e a lunga percorrenza, quindi bus, tram, metropolitane, treni, navi, traghetti e aerei

Cinema e teatri

Anche qui fino al 15 giugno le mascherine si dovranno indossare negli "spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso in sale teatrali, sale da concerto e cinematografiche".

Palazzetti dello sport

L'obbligo vale anche "per gli eventi e le competizioni sportive che si svolgono al chiuso". 

Discoteche

Le mascherine rimarranno su anche nei locali di intrattenimento e musica dal vivo.

Scuola

Nessuna novità rispetto a quanto già stabilito il mese scorso: prorogato l'obbligo di mascherine, chirurgiche o di maggiore efficacia protettiva, fino alla conclusione dell'anno scolastico 2021-2022.

Ospedali e Rsa

Rimane l'obbligo di mascherina per i lavoratori, gli utenti e i visitatori delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, incluse le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistite, gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani, anche non autosufficienti, e comunque le strutture residenziali.

Approfondisci:

Serve la mascherina nei negozi? Ecco i posti dove è obbligatoria

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?