Albenga (Savona), 2 gennaio 2018 - Non è ancora stata trovata Alessia Puppo, la donna di 30 anni dispersa in mare ad Albenga dalla notte di Capodanno. Dopo la sosta notturna, le ricerche sono ripartite questa mattina, con le motovedette della Guardia Costiera e i sommozzatori dei Vigili del fuoco al lavoro nelle acque antistanti la spiaggia della cittadina in provincia di Savona. 

Della ragazza, residente a Strevi in provincia di Alessandria, non si hanno più tracce da quando, la notte del 31 dicembre, si è gettata in mare dopo un litigio con il fidanzato, rimasto sotto choc dopo l'accaduto. I due erano scesi in Riviera da Torino, dove vive lui, insieme a tre amici per trascorrere in un locale il Veglione di Capodanno, ma qualcosa è andato storto. Poco prima di mezzanotte la coppia, secondo alcune testimonianze, avrebbe avuto un violento diverbio. Un dipendente della discoteca in cui si trovavano ha raccontato di aver provato a intervenire ma di essere stato allontanato dalla donna. I due fidanzati a quel punto sono usciti dal locale e hanno proseguito la discussione sulla spiaggia. A un certo punto la donna si sarebbe spogliata e sarebbe entrata in acqua senza più tornare a riva. Un dipendente del locale si sarebbe a sua volta tuffato per cercarla ma avrebbe desistito poco dopo a causa del freddo intenso. I soccorsi sono arrivati subito, ma le ricerche si sono rivelate complicate per via del meteo avverso e dell'oscurità.