5 feb 2022

Difendeva la madre dall’ex Uccisa star italiana di TikTok

Luca Pisciotto, 22 anni, ha impedito che il patrigno strangolasse la donna. Sognava di fare l’attore, è finito massacrato a coltellate. Il dolore sui social

Luca Pisciotto, 22 anni, era famoso su TikTok con il nome di Luca Ivai
Luca Pisciotto, 22 anni, era famoso su TikTok con il nome di Luca Ivai
Luca Pisciotto, 22 anni, era famoso su TikTok con il nome di Luca Ivai

LIEGI Ucciso per aver difeso la madre, Maddalena Sorce, dall’ex compagno che voleva strangolarga. Ma lui, Luca Pisciotto, 22 anni, star di Tik Tok con il nome d’arte di Luca Itvai, originario di Agrigento ma da anni residente in Belgio, si è frapposto ed è stato raggiunto da cinque coltellate fatali alla gola, al petto e al torace, sferrategli da quell’uomo che non si rassegnava alla fine della relazione con la donna. Una vita spezzata nel nome dell’amore ’malato’, ma che, nello stesso istante, per l’antica legge del contrappasso, diventa espressione dell’amore totale di un figlio per la propria madre. ll delitto è accaduto mercoledì a Liegi: l’ex compagno della donna - Pietro Randazzo, 35 anni - era andato nel quartiere di Jupille per un chiarimento, l’ennesimo. Ma la discussione è degenerata e dopo aver provato a uccidere la donna di 44 anni, che è scappata da una vicina, si è fiondato contro il figlio 22enne che l’aveva difesa, accoltellandolo a morte. L’ex compagno è prima fuggito, poi si è consegnato alla polizia del quartiere, confessando il delitto. L’uomo, più giovane rispetto alla ex compagna, non era nuovo alle forze dell’ordine. Da quando nei mesi scorsi la donna aveva interrotto la relazione, durata nove anni, e nonostante la donna avesse un nuovo compagno, lui aveva iniziato a minacciarla, perseguitando non solo lei ma anche il fidanzato. E infatti era stato denunciato due volte lo scorso dicembre. Arrestato e in seguito rilasciato, aveva accettato di non tormentare più la donna e di seguire un percorso psicologico, secondo quanto riportato dai media locali. Invece mercoledì pomeriggio si è presentato a casa della ex compagna a Jupille, quartiere periferico di Liegi, e ha tentato di strangolarla. Lei è riuscita fortunatamente a fuggire ma il figlio Luca, intervenuto per difenderla, dopo un diverbio con l’uomo è stato aggredito e ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?