1 È ancora in coma farmacologico, in condizioni definite stabili dal personale sanitario, il 18enne di Lanciano (Chieti) aggredito da una baby gang tra sabato e domenica a Lanciano (Chieti). Il giovane è ricoverato all’ospedale di Pescara. Intanto i carabinieri hanno denunciato 5 giovani, tutti italiani, appartenenti alla stessa famiglia rom. A sferrare l’unico violentissimo pugno alla tempia sinistra della vittima il più piccolo del gruppo, ancora tredicenne. Altri due hanno 14 e 15 anni, un quarto ne ha appena compiuti 18 mentre il più grande ne ha 30.