11 gen 2022

"Di nuovo la Dad? Guai a voi" Occupato il liceo Manzoni

MILANO Prima occupazione dell’anno: è un classico pre e post-pandemia al liceo Manzoni di Milano, che ha riaperto le porte il 7 gennaio. Lo scorso anno la notte all’addiaccio – con tanto di tamponi prima del blitz – era scattata contro il lockdown della scuola e la Dad. E anche quest’anno in 30 si fermeranno a dormire lì, al piano terra della scuola di via Orazio, perché "siamo stati dimenticati da tutti e quando eravamo considerati ci trattavano come untori", tuona Carlo Pavani del Collettivo politico Manzoni. È la prima, non sarà l’ultima: la promessa. Come un anno fa, quando di occupazioni a catena se ne erano contate 12 a Milano. Rispetto a un anno fa la scuola riapre, è vero. "Ma la nostra è una critica alla gestione della pandemia – continua Pavani –, per i politici la scuola è l’ultima ruota del carro. Produrremo in questa settimana un manifesto". Lo striscione "Manzoni occupato" resterà appeso fino a sabato. "Lo toglieremo dopo aver ripulito tutto", promettono, ancora, dopo aver parlato con le forze dell’ordine. "Sappiamo quanto sia buio il Covid-19 e per questo faremo tutto in sicurezza. Non mancheranno il distanziamento, il gel igienizzante e le mascherine Ffp2", continuano gli studenti del classico, che hanno organizzato anche lezioni autogestite, invitando ospiti esterni come Il Terzo Segreto di Satira, Paolo Mereghetti e I Sentinelli. Nel palinsesto non manca pure l’incubo ricorrente: il ritorno alla didattica a distanza. "Questi mesi ci hanno distrutto psicologicamente – confessa Naide, studentessa del liceo -. La Dad ci ha privato della serenità. Vogliamo essere ascoltati. Non ci potranno chiudere di nuovo in casa. La scuola è un luogo sicuro". "Siamo stanchi di vivere una scuola che cade a pezzi – continua –: vogliamo socialità, spazi, diritto allo studio in presenza e in sicurezza. Vogliamo una riforma strutturale: ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?