Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Moda Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Di Maio: "Taranto non ha musei degni della Magna Grecia". Direttrice MarTa: venga qui

Eva degl'Innocenti: "Uno dei musei archeologici più importanti al mondo"

Ultimo aggiornamento il 12 settembre 2018 alle 13:00
Luigi Di Maio (Imagoeconomia)

Roma, 12 settembre 2018 - Polemica tra Luigi Di Maio e la direttrice del museo archeologico nazionale di Taranto (MarTa) Eva degl'Innocenti. Il ministro dello Sviluppo economico, ospite ieri sera al programma di Rai 3 Cartabianca, ha parlato dell'Ilva e di quello che avrebbe fatto se non ci fosse stato già un contratto firmato dal governo precedente con ArcelorMittal. Se non ci fosse stata già la gara e un contratto, ha spiegato all'intervista di Bianca Berlinguer, "avremmo fatto una nuova gara in cui si avviava lo spegnimento delle aree inquinanti dell'Ilva, si riconvertivano quelle parti per un processo produttivo pulito e si investivano soldi, che faremo lo stesso, in un'università a Taranto, nel turismo a Taranto". Di Maio ha ggiunto: "Quella è l'area con i reperti archeologici più grande di tutta la Magna Grecia e non ha dei musei degni di quell'area".

Frase che non è piaciuta alla direttrice del MarTa, Eva degl'Innocenti. Che dopo ha risposto al ministro via Twitter: "Egregio Ministro Luigi Di Maio da Direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto sarei molto onorata di poterLa accogliere nel museo archeologico più importante della Magna Grecia che ha sede a Taranto uno dei musei archeologici più importanti mondo". 

Più che una frase infelice, quella di Di Maio per il Pd è stata una vera gaffe. "Il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio chieda scusa a Taranto per gli insulti in diretta televisiva a Rai3 contro il Museo archeologico della città, il MarTa. Altro che museo 'indegno', come ha detto Di Maio: nel 2017 ha avuto quasi 80mila visitatori ed è uno dei musei archeologici più importanti del mondo, come ha ricordato la direttrice Eva Degl'Innocenti. Il leader M5s non lo sapeva? Forse perché a Taranto da settimane nessuno lo ha più visto, sebbene nel frattempo abbia dato il via libera al Piano per l'Ilva dei governi senza chiarire i dettagli del Piano Ambientale?", attacca su Facebook il deputato del Partito democratico Ubaldo Pagano. E l'ex segretario Matteo Renzi scrive su Twitter: "E niente. Di Maio proprio non ce la fa, non ne azzecca una. Ma con tutto lo staff super pagato che ha creato da quando è al Governo, possiamo incaricare uno che controlli che non faccia gaffe? È pur sempre il Vice Premier del nostro Paese. Salvate il soldato Di Maio".

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.