Martedì 23 Luglio 2024

Delitto di Pierina, rissa tra la vicina e la nuora

Nel quartiere di Rimini dove è stata uccisa Pierina Paganelli, la moglie e una conoscente del principale indagato si sono scontrate verbalmente e fisicamente davanti alle telecamere. La tensione è alta e si valuta la possibilità di presentare denuncia per aggressione e ingiuria. La Procura ipotizza che l'omicidio sia stato commesso per nascondere una relazione extraconiugale.

Delitto di Pierina, rissa tra la vicina e la nuora

Delitto di Pierina, rissa tra la vicina e la nuora

Valeria Bartolucci e Manuela Bianchi, la moglie e la conoscente di Louis Dassilva, il 34enne indagato per l’omicidio di Pierina Paganelli, uccisa a coltellate a 78 anni, hanno litigato, venendo alle mani nello stesso luogo dove il 4 ottobre scorso era stato ritrovato il cadavere dell’anziana. È successo ieri in via del Ciclamino, a Rimini, davanti alle telecamere del giornalista Rai, Valerio Scarponi dell’Estate in Diretta. Presente anche la giornalista Mediaset Giorgia Scaccia.

Secondo la ricostruzione riferita dal consulente della Bianchi, Davide Barzan, mentre Manuela, nuora di Paganelli, stava parlando con i giornalisti davanti a delle scritte ingiuriose apparse sui muri del condominio (’Codarda’, ’Farai la fine di Pierina’), è passata la vicina Valeria col marito Louis e la tensione è aumentata. Sono volati insulti e parole pesanti, poi un pugno e le due donne si sono accapigliate. Solo l’intervento di Dassilva, che ha sollevato di peso la moglie portandola via con sé, ha risolto la situazione. "Valutiamo se presentare denuncia per aggressione e ingiuria – ha detto Barzan –. Ma vedremo anche di chiarire le scritte, che pare siano infamanti, comparse sul muro del garage. Possiamo usare una tecnica come suggerita dal nostro consulente il generale Garofano".

Sul posto è intervenuta anche la squadra mobile. Per la morte di Paganelli, il sostituto procuratore Daniele Paci, ha iscritto nel registro degli indagati il 34enne. Secondo le ipotesi della Procura, l’uomo avrebbe agito contro l’anziana che stava per scoprire la verità della relazione extraconiugale della nuora.