I 528 decessi per Covid-19 nelle ultime 24 ore sono un segnale in più di quanto indicano stime e modelli matematici, vale a dire che in questa seconda ondata hanno raggiunto il picco, anche se la curva tende a scendere molto lentamente. È la Lombardia ad averne registrato il numero più alto, secondo i dati più recenti dell’Istituto Superiore di Sanità. Sono 13.720 i casi positivi in più registrati in 24 ore, a fronte di 111.217 tamponi eseguiti, con un rapporto casi positivi-tamponi al 12,3%. Migliora il numero dei ricoveri in terapia intensiva, che con 144 segnano una riduzione di 72 unità; il totale è di 3.382. Sono aumentati di 133 unità i ricoveri nei reparti Covid ordinari, per un totale di 30.524 pazienti. A tracciare un identikit dei decessi per Covid è il Rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità. È avvenuto in Lombardia il 39,9% dei decessi per Covid-19 in Italia dall’inizio della pandemia, per un totale di 22.252. Basato sui dati relativi a 55.824 pazienti, il Rapporto indica che, a livello nazionale, l’età media dei deceduti è 80 anni, mentre solo l’1,2%, ovvero 657, aveva meno di 50 anni; il 97% aveva malattie precedenti.