Roma, 4 dicembre 2021 - "Sognavamo una vita insieme". Oltreoceano Davide Giri, lo studente italiano 30enne ucciso a coltellate, non portava avanti solo una carriera universitaria ma condivideva la vita con Ana Gonzales. E' lei a raccontare al New York Post i progetti condivisi, spezzati tragicamente la sera di giovedì scorso. "Avevamo una lunga storia - spiega Ana - e avevamo progetti per una vita insieme subito dopo la fine del suo dottorato di ricerca, all'inizio del prossimo anno". 

L'amore per lo studio, ma anche il calcio, la musica e il volontariato. Davide, per come lo descrive anche la sua dolce metà, era "una persona gentile e amorevole". Poche parole quelle di Ana, che aggiunge: "Come potrete capire non mi va di parlarne in questo momento".

La veglia alla Columbia per Davide Giri

E sono rimaste in silenzio anche le centinaia di persone che ieri sera si sono riunite nella veglia nel campus della Columbia per ricordare il giovane dottorando italiano. Una fiaccolata a cui hanno partecipato molti studenti e colleghi del ragazzo, alcuni di loro sotto choc, come scrive il New York Post, per quanto accaduto. Chi con le candele accese e chi con dei fiori, ma tutti insieme per mandare "affetto e sostegno ai genitori e alla famiglia di Davide", come ha ricordato il rettore della Colombia University, Lee Bollinger.

In Italia, invece, il vescovo di Alba si è recato questa mattina in visita proprio alla famiglia di Davide. "Ho potuto esprimere la vicinanza mia personale e della comunità cristiana albese - ha dichiarato monsignor Marco Brunetti - e ho condiviso il dolore di una famiglia affranta per l'accaduto ma piena di speranza cristiana. I genitori mi hanno detto 'Davide era molto di più di quello che i giornali hanno scritto, veramente onorava il quarto comandamento, onora il padre e la madre, e aveva un grande senso della famiglia'".

Intanto, il folle killer che ha ucciso Davide e ferito Roberto i Malaspina, il turista italiano accoltellato un quarto d'ora dopo l'omicidio del connazionale, è in stato di fermo, mentre la polizia comunica di aver trovato l'arma del delitto: di tratta di un coltello, con una lama di 15 centimetri, generalmente usato nelle cucine dei ristoranti.