I dati Covid del 15 giugno
I dati Covid del 15 giugno

Roma, 15 giugno 2021 - Nuovo bollettino sull’epidemia da Covid in Italia con i dati di Ministero della Salute e Protezione Civile. Mentre i dati di ieri hanno mostrato per la prima volta dal settembre 2020 un numero di nuovi positivi sotto quota 1000, oggi si registra un aumento dei contagi, a fronte però di un numero maggiore di tamponi effettuati, tant'è che scende il tasso di positività. Crescono i decessi, mentre continua l’alleggerimento della pressione ospedaliera: anche oggi sono in calo sia i ricoveri ordinari sia le terapie intensive

Coronavirus: i contagi Covid del 16 giugno. Bollettino Italia e dati dalle regioni

Sommario 

Intanto procede la campagna vaccinale: con le quasi 490mila dosi inoculate nelle giornata di ieri si compie un altro importante passo. Calcolata sulla prima dose, la copertura è per metà della popolazione italiana, al momento 49,08% (qui la dashboard dei vaccinati in tempo reale). Resta però al centro del dibattito il caso Astrazeneca. L'Ema non cambia idea e sostiene: "Il bilancio rischi-benefici resta positivo e il vaccino resta autorizzato per tutta la popolazione". Ma in Italia resta in vigore lo stop al siero di Oxford per gli under 60. Fino ai 59 anni saranno utilizzati i vaccini Pfizer e Moderna, e per chi ha già ricevuto la prima dose di Astrazeneca è prevista la seconda dose eterologa. Il mix di vaccini, osteggiato da alcuni esperti e governatori regionali, è stato approvato dall’Aifa, l’agenzia italiana del farmaco, che ne ha assicurato l’efficacia della risposta anticorporale.

Vaccini, analisi su trecento decessi. "Il legame è solo in quattro casi"

"Trombosi fatali? Tragedie infinite, ma il vaccino sta salvando il mondo"

Sul fronte esteri continua l’allarme mutazioni. La variante delta, ex-indiana, causa del rinvio della fine delle restrizioni in Gran Bretagna, annunciata ieri dal premier Boris Johnson, si sta diffondendo. In Francia il 2 e il 4% dei tamponi esaminati, l'equivalente di 50-150 nuovi casi ogni giorno, sono attribuibili alla mutazione del virus. E in India scatta l'allerta per "una variante della variante indiana", detta Delta plus che, anche se poco diffusa, sarebbe ancora più pericolosa.

AstraZeneca e variante Delta: i primi dati sull'efficacia contro sintomi e ricoveri

Variante Delta e vaccino anti-Covid, cosa sappiamo sull'efficacia

Johnson&Johnson a chi spetta? Federfarma chiede chiarimenti

Il bollettino Covid del 15 giugno

I nuovi casi di Covid in Italia risalgono sopra quota mille: oggi sono 1.255, a fronte dei 907 di ieri. Il numero di tamponi però è decisamente superiore a 24 ore: si è passati infatti da 79.524 a ben 212.112 di oggi. Il tasso di positività è oggi 0,6%, contro l'1,1% di ieri. Il numero di morti segnalato nelle ultime 24 ore è pari a 63 (ieri erano state 36), per un totale da inizio pandemia di 127.101. Continua a calare la pressione sulle strutture ospedaliere: i ricoverati con sintomi sono 132 in meno, contro i -77 di ieri (3.333 l'attuale totale), i pazienti in terapia intensiva 32 in meno (ieri -29), per un totale di 504, con 26 ingressi del giorno (ieri 11 ingressi). Il bollettino registra una significativa diminuzione del numero di attualmente positivi: si è passati dal 157.790 di ieri ai 105.906 di oggi. In isolamento domiciliare risultano in 102.069 (ieri erano 153.789). Il numero totale di dimessi/guariti sale a 4.014.025. La regione che segna il maggior numero di nuovi casi è anche oggi la Sicilia con +200 (ieri 163), seguita dalla Lombardia con +182 (ieri 102), dalla Puglia con +169 (ieri +47), quindi la Campania con +136 (ieri +80), dal Lazio con +118 (ieri +111).

Dati dalle regioni / Sicilia

La Sicilia anche oggi si conferma la regione con il maggiore numero di nuovi casi in Italia. Secondo il  bollettino i nuovi positivi sono 200, in crescita di 37 rispetto a ieri a fronte di 15.260 tamponi processati. Il tasso di positività cala all'1,31%. Leggera crescita dei decessi, (+1). I guariti toccano quota 217.416 (+456), mentre gli attualmente positivi calano a 6.367 (-264). Scendono i ricoveri nei reparti ordinari, 309 (-10), così come nelle terapie intensive, dove sono 34 i degenti ospitati (-5) con 4 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare vi sono 6.024 persone.

Lombardia

Nelle ultime 24 ore in Lombardia si sono registrati 182 positivi al Covid e 8 morti. Dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione salgono a 33.737. I tamponi processati sono stati 31.873 (totale complessivo: 11.137.474), con un indice di positività allo 0,5%. I pazienti Covid in terapia intensiva calano a 100 (-9), mentre i ricoverati a 590 (-6). Nel Milanese sono stati trovati 48 contagiati, di cui 20 a Milano città, a Bergamo +5, Brescia +13, Como +11, Cremona +0, Lecco +6, Lodi +3, Mantova +7, Monza e Brianza +2, Pavia +3, Sondrio +14, Varese  +54.

Puglia

Passa dall'1,3% di ieri al 2% di oggi il tasso di positività in Puglia perché degli 8.053 test processati, 169 hanno dato esito positivo. La gran parte delle nuove positività è stata rilevata in provincia di Bari in cui si contano 60 malati Covid in più rispetto a ieri. Altri 32 casi sono stati registrati nella Bat, 28 in provincia di Taranto, 24 nel brindisino, 17 nell'area di Foggia e sette nel leccese. Un caso riguarda un residente fuori regione. Gli attualmente positivi sono 11.311 di cui 269 in ospedale: 14 ricoverati in meno rispetto a ieri. Le vittime invece sono state due: una nel foggiano e un'altra in provincia di Taranto. 

Campania

Sono 136 i nuovi positivi al Covid in Campania su 7.310 test molecolari esaminati ieri. Il tasso di incidenza si attesta all'1,86% rispetto al 3,57 precedente. Nel bollettino si segnalano 15 nuove vittime. Non si interrompe il trend positivo dei ricoveri ospedalieri: i posti letto occupati in terapia intensiva scendono a 23 (-1 rispetto al giorno prima), quelli nei reparti di degenza a 366 (-13).

Lazio

Oggi nel Lazio su quasi 10mila tamponi (+4.405) e oltre 14mila antigenici per un totale di oltre 24mila test, si registrano 118 nuovi casi positivi (+7), i decessi sono 13 (+7), i ricoverati sono 430 (-24). I guariti 449, le terapie intensive sono 90 (-4). Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,1%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 0,4%. I casi a Roma città sono a quota 69. Anche oggi zero decessi nelle province.

Piemonte

In Piemonte oggi lieve incremento nel numero dei ricoverati Covid in terapia intensiva: +2, il totale torna a 47. Cala sempre, invece, il numero dei pazienti negli altri reparti: -12, in tutto sono 291. Il bollettino riporta anche 75 nuovi casi positivi, pari allo 0,4% dei 17.542 tamponi processati (11.251 antigenici). I morti sono 3, ma nessuno riferito a oggi; le persone in isolamento domiciliare 2.040, gli attualmente positivi 2.378, i guariti +299.

Veneto

Per il terzo giorno consecutivo il Veneto non registra nuove vittime per il Covid. Nel report della Regione diffuso stamane il numero complessivo dei morti è fermo a 11.600. I nuovi contagi da ieri sono 74, per un totale dall'inizio dell'epidemia di 424.708. Prosegue il calo negli ospedali: i ricoverati totali sono oggi 417 (-27), dei quali 368 ( -24), nelle aree mediche e 49 (-3) in terapia intensiva.

Toscana

I nuovi casi registrati in Toscana sono 57 su 14.856 test di cui 6.572 tamponi molecolari e 8.284 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 0,38% (1,1% sulle prime diagnosi). Un tasso dei nuovi positivi così basso non si registrava da agosto 2020. Il bilancio dei pazienti deceduti registra altre sette i morti, mentre i guariti aumentano di 200 unità. La pressione ospedaliera continua inarrestabile la sua discesa: i ricoverati nelle aree Covid sono 240 (-13 in un giorno), di cui 54 in terapia intensiva (-9). In calo anche nell'ultima giornata le quarantene.

Emilia-Romagna

Sono 48 i nuovi casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna: per trovare un dato più basso bisogna risalire al 18 agosto. Sono stati individuati nelle ultime 24 ore sulla base di 18.611 tamponi eseguiti. Di questi 20 sono asintomatici e la loro età media è di 36,4 anni. Si contano ancora due morti. I casi attivi scendono a 7.248, di questi il 95,4% è in isolamento domiciliare perché non necessita di cure particolare. Scende anche il numero dei ricoverati: attualmente ci sono 56 pazienti in terapia intensiva, sei in meno di ieri, e 279 negli altri reparti Covid (-12). Per il secondo giorno consecutivo non si registrano casi a Piacenza che, durante la prima ondata, fu una delle province più colpite dal virus; nessun caso nemmeno nel territorio Imolese.

Calabria

Sono 32 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al Coronavirus in Calabria su 2.121 tamponi eseguiti. Scende il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi: oggi è pari all'1,51%, mentre ieri era stato del 2%. Nelle ultime 24 si registra un nuovo decesso che porta il totale delle vittime dall'inizio dell'emergenza sanitaria a 1.213. Aumentano di due pazienti a testa, dopo diverse giornate di dati stabili o in calo, i ricoverati nei reparti di cura (148) e nelle terapie intensive (10). I guariti sono 59.306 (+167 rispetto a ieri) e gli attualmente positivi sono 7.763 (-136).

Abruzzo

Sono 28 i casi di Covid rilevati oggi in Abruzzo dall'analisi di 7.460 test (2.971 tamponi molecolari e 1.518 test antigenici), con il totale dei contagi che, da inizio emergenza, raggiunge quota 74.496. Il tasso di positività del giorno, è pari a 0,6%. Il bilancio dei pazienti deceduti registra un nuovo caso e sale a 2.503. Gli attualmente positivi in regione sono 1.377 (-96 rispetto a ieri): di questi sono 65 i pazienti (-6 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale nei reparti non critici, 4 (invariato rispetto a ieri con 0 nuovi ingressi) in terapia intensiva, mentre gli altri 1.308 (-90 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare.

Basilicata

In Basilicata, ieri sono stati processati 734 tamponi molecolari, da cui sono emersi 28 nuovi contagi. Sempre nelle ultime 24 ore si sono registrati 83 guariti e un decesso. Al momento le persone ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 38, di cui nessuno in terapia intensiva.

Sardegna

Nelle ultime 24 ore in Sardegna sono stati rilevati 22 nuovi casi e sono stati eseguiti 2.749 test con il tasso di positività che crolla allo 0,08%. Non si registrano nuovi decessi (1.484 in tutto). Sono invece 73 (-10) le persone attualmente ricoverate in ospedale in area medica, mentre resta invariato il numero dei pazienti (6) in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.788 e i guariti sono complessivamente 43.710 (+127).

Marche

Nelle ultime 24 ore nelle Marche sono stati testati 2330 tamponi: 1113 nel percorso nuove diagnosi (di cui 357 screening con percorso Antigenico) e 1.217 nel percorso guariti (un rapporto positivi testati del 1,4%). I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 16 (3 nella provincia di Macerata, 3 nella provincia di Ancona, 2 nella provincia di Pesaro-Urbino, 1 nella provincia di Fermo, 4 nella provincia di Ascoli Piceno e 3 fuori regione).

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.715 tamponi molecolari sono stati rilevati 10 nuovi contagi con una percentuale di positività dello 0,27%. Sono inoltre 1.813 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 2 casi (0,11%). Nella giornata odierna si registra un decesso. Negli ospedali i ricoveri nelle terapie intensive sono 3, mentre quelli in altri reparti risultano essere 10.

Liguria

Otto nuovi contagi in Liguria e ancora una volta nessun decesso. Il numero dei malati ricoverati in terapia intensiva resta invariato a quota dodici, ma si riducono ancora gli ospedalizzati totali: ora sono 63, quattro in meno. In regione i positivi totali sono 1.748, ovvero 32 in meno rispetto a ieri. I nuovi positivi sono emersi dopo un numero ancora piuttosto importante di tamponi: 3.271 quelli molecolari, 2.941 i testi antigenici rapidi.

Le altre regioni

Terzo giorno consecutivo zero vittime in Umbria, dove si registrano 21 contagi. Nessun decesso sia in Trentino sia in Alto Adige, mentre i casi rilevati sono rispettivamente 7 e 9. In Molise 10 nuovi positivi. Solo tre contagi e nessun morto in Valle d'Aosta