Covid Italia: i dati del 2 agosto 2021
Covid Italia: i dati del 2 agosto 2021

Roma, 2 agosto 2021 - Il Covid rialza la testa, ma non corre, almeno per ora. Il bollettino quotidiano del ministero della Salute segnala un netto calo di contagi a seguito però di un numero dimezzato di tamponi effettuati che fa crescere ulteriormente il tasso di positività. Aumentano anche i decessi, più che quadruplati rispetto ai 5 di ieri. Occhi puntati comunque sulla situazione negli ospedali, parametro chiave della quarta ondata. Continua l'aumento dei ricoveri che tornano a superare le 2000 unità e crescono anche le terapie intensive. Secondo il monitoraggio dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali relativo al 1 agosto sale al 4% la percentuale di posti letto nei reparti italiani occupati da pazienti Covid. A crescere sono anche le terapie intensive: il 3% dei posti è occupato da pazienti Covid. È la Sardegna, passata dal 5% al 9% in una settimana, la regione che vede la maggior crescita di terapie intensive occupate, seguita da Lazio e Sicilia al 5%. Mentre per i ricoveri Covid nei reparti ordinari, le regioni in crescita maggiore sono Sicilia e Calabria, arrivate in una settimana rispettivamente al 10% e 9%, seguite dalla Campania al 6%. 

Sommario

Intanto sono ancora bloccate le prenotazioni per il vaccino nel Lazio per l'attacco hacker che da ieri ha colpito i sistemi informatici della Regione e che sarebbe partito dall'estero (non ancora circoscritta l'area geografica da cui sono partiti i malware). I pirati, ancora all'interno, sarebbero riusciti a infiltrarsi nel sistema entrando nel profilo di un amministratore di rete e attivando il 'cryptolocker', che cripta i dati. A essere bloccati sarebbero tutti i file del Centro Elaborazione Dati.

I contagi da Covid superano i 60 milioni in Europa, secondo quanto riferisce l'Oms e le vittime sono più di 1,2 milioni. 

Il bollettino del 2 agosto

Sono 3.190 nuovi casi positivi in Italia (ieri erano stati 5.321) nelle ultime 24 ore. Venti i decessi, a fronte dei 5 di ieri, e 83.223 i tamponi processati (ieri 167.761) con un tasso di positività di 3,8%. Sul fronte ospedaliero sono 25 i nuovi ingressi in terapia intensiva (ieri 22) per un totale di 249 ricoverati nelle rianimazioni e 116 i nuovi ingressi nei reparti ordinari che portano il totale a 2.070. La regione con il maggior numero di nuovi positivi è l'Emilia Romagna con 560 casi, seguita da Veneto con 460 e Toscana con 452.

Il bollettino con i dati e i contagi Covid in Italia dell'1 agosto

Le regioni / Emilia-Romagna

Sono 560 i nuovi casi di Covid rilevati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore con 10.585 tamponi, nel giorno in cui si contano altri due morti, tre persone in più in terapia intensiva (20) e 19 ulteriori ricoveri nei reparti Covid (241). Il bollettino della Regione continua dunque a far segnare una curva in lenta ma progressiva ascesa. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 34,6 anni. Bologna è prima tra le province con 136 nuovi positivi più nove dell'Imolese, segue Modena con 112. I guariti sono 139 in più, i casi attivi 8.056 (+419), il 96,8% in isolamento a casa.

Veneto

I nuovi positivi al Covid in Veneto sono 460, dato che porta il totale complessivo a 437.526 contagiati, con una incidenza del 4.20%. I dati di oggi parlano di 12.660 positivi, 305 in più rispetto a ieri. Le cifre risentono dei calcoli parziali del fine settimana. I ricoverati, ha spiegato il governatore Luca Zaia sono 164, numero invariato: 145 in area non critica (-1) e 19 in terapia intensiva (+1). Il numero dei morti è a -3 perché erano stato caricati tre decessi non Covid. Per Zaia "l'ondata non sta pesando dal punto di vista ospedalieri ma il virus sta circolando". Nuovo invito del governatore alla vaccinazione: "In questo momento abbiamo 200mila dosi che non hanno ancora un destinatario - rileva - è evidente l calo delle prenotazioni perché è iniziata la fase estiva". Zaia prevede che a settembre sarà vaccinato il 75% dei veneti.

Toscana

Sei morti per Covid in Toscana nelle ultime 24 ore, dopo una tregua di un solo giorno (ieri) senza decessi. Le ultime vittime hanno età media di 69,8 anni e sono di Firenze, Arezzo, Prato e Lucca. Il report giornaliero evidenzia altri 452 positivi (età media 34 anni, il 66% ha meno di 39 anni) che fanno salire il totale dei contagiati a 253.127 casi (+0,2% sul giorno precedente). Gli attualmente positivi sono oggi 7.854 (+3,8% su ieri). Tra loro i ricoverati sono 179 (+12 su ieri, +7,2%) di cui 20 in terapia intensiva (due pazienti in più, +11,1%). Altre 7.675 persone positive sono in isolamento a casa con "sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi" (+274 su ieri, +3,7%). Ci sono inoltre 12.342 persone (+27 su ieri, +0,2%) anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

Lombardia

Sono 326 i nuovi positivi rilevati in Lombardia nelle ultime 24 ore, mentre non si registrano decessi. I tamponi effettuati sono 10.511, per un tasso di positività del 3,1%. Negli ospedali i pazienti ricoverati in terapia intensiva salgono a 32 (+5), mentre quelli ricoverati negli altri reparti sono 210 (+2). Nel dettaglio sono 91 i nuovi positivi registrati nella provincia di Milano, di cui 44 a Milano città. Quanto alle altre province lombarde, a Bergamo si registrano 4 nuovi casi, a Brescia 26, a Como 10, a Cremona 2, a Lecco 2, a Lodi 1, a Mantova 23, nella provincia di Monza e Brianza 19, a Pavia 9, a Sondrio 2 e a Varese 117.

Lazio

Nel Lazio si registrano 292 nuovi casi positivi 2 decessi. Negli ospedali crescono i ricoverati: sono 321 (24) nei reparti ordinari e 48 (+2) nelle terapie intensive. I casi a Roma città sono a quota 193. "Assistiamo a una riduzione dei casi positivi, ma il dato va preso con cautela e soprattutto bisogna verificare una stabilizzazione dell'incidenza nei prossimi giorni. Entrano in terapia intensiva anche fasce più giovani di età", precisa l'assessore Alessio D'Amato.

Sicilia

Sono 262 (ieri erano stati 581) i nuovi contagi registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore. Tre i decessi, per un totale di 6.050 da inizio pandemia. I tamponi processati sono 7.718 (ieri 9.282). Le persone ricoverate sono in totale 320 (ieri erano 295), di cui 34 in terapina intensiva (+1 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono complessivamente 10.995 (+104 rispetto a ieri), 11.349 gli attualmente positivi (+130).

Campania

Complice anche il minor numero di tamponi molecolari effettuati, cresce ulteriormente in Campania il tasso di positività. I nuovi casi rilevati nelle ultime 24 ore sono 194, l'8,9% dei 2171 test effettuati (ieri 6,15%). Due i morti nelle ultime 48 ore a cui si aggiungono altri 2 decessi  verificatisi in precedenza, ma registrati solo oggi. In calo i ricoveri in terapia intensiva, si passa da 12 a 10 mentre aumentano ancora i ricoverati nei reparti di degenza ordinaria che passano da 218 a 225.

Sardegna

In Sardegna si registrano oggi 178 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 1494 persone testate, e due decessi. Dati in leggera crescita sul fronte ospedaliero: i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 19 (+ 2 rispetto a ieri), mentre in area medica ci sono 77 persone ( +3 rispetto a ieri). Sono invece 5.195 i casi di isolamento domiciliare (+75 rispetto a ieri). 

Piemonte

Rimangono invariati, 6 in terapia intensiva e 81 negli altri reparti, i ricoveri da Covid nelle ultime 24 ore in Piemonte, dove anche oggi non si registrano nuovi decessi. In calo i nuovi positivi, 138, ma anche i tamponi eseguiti, 11.074, per un tasso di positività pari a 1,2%. Crescono le persone in isolamento domiciliare, 2.467 (+79) e gli attualmente positivi, 2.554 (+177), mentre si registrano 59 nuove guarigioni. 

Calabria

Nelle ultime 24 ore sono 67 le persone risultate positive in Calabria su 1.894 tamponi eseguiti con il tasso di positività che scende dal 6,36% al 4,78%. Crescono di un'unità i decessi che sono 1.256 dall'inizio dell'emergenza sanitaria. In aumento anche i guariti (+10 rispetto a ieri) e gli attualmente positivi (2.893, +56). Sul fronte ospedaliero crescono i ricoveri: sono 76 (+5 rispetto a ieri) di cui 5 in terapia intensiva (-1).

Puglia

Sono 66 i nuovi casi di positività, su 5049 test processati, registrati oggi in Puglia. Su base territoriale i dati sono così suddivisi: 10 in provincia di Bari, 5 in provincia di Brindisi, 7 nella provincia BAT, 35 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota. Nessun decesso è stato registrato. I ricoverati risultano essere 92.

Marche

Sono 65 i contagi registrati nelle Marche per un tasso di positività che schizza al 19,3% (ieri 6,7%). Dagli 849 tamponi eseguiti in totale, 336 nel percorso diagnostico screening, 15 test antigenici (2 positivi) e 513 nel percorso guariti, sono emersi 27 positivi in provincia di Ancona, 25 in quella di Pesaro Urbino, nove nel Maceratese, uno in provincia di Ascoli Piceno e tre da fuori regione. Resta invece invariato a 3.039 il bilancio dei pazienti deceduti con nessuna vittima nelle ultime 24 ore. Sul fronte ricoveri, restano stabili i dati delle terapie intensive (6) e semintensive (1) mentre aumentano i pazienti nei reparti non intensivi (28; +4). 

Liguria

Sono 40 i nuovi positivi rilevati in Liguria su un totale di 1.379 tamponi molecolari e 782 tamponi antigenici rapidi processati. Il bilancio delle vittime registra 2 nuovi casi e sale a 4.365 dall'inizio della pandemia. Aumenta il numero degli ospedalizzati: sono in totale 44 (1 in più rispetto a ieri) con 12 pazienti in terapia intensiva. Gli attualmente positivi sono 2.606 con 30 nuovi guariti, mentre in isolamento domiciliare si trovano 1.367 persone (+37). 

Le altre Regioni

In Abruzzo 25 nuovi casi  e 7 in Basilicata. Nessun decesso e 22 contagi sia in Friuli Venezia Giulia sia in Umbria. Dieci nuovi positivi in Valle d'Aosta, 12 in Trentino. Zero casi in Molise e in Alto-Adige